Poste Italiane punta sugli investimenti: 2,8 miliardi in 5 anni

Svelati i dettagli del nuovo piano strategico di Poste Italiane

Pubblicato da Kati Irrente Giovedì 8 marzo 2018

Poste Italiane punta sugli investimenti: 2,8 miliardi in 5 anni
L’AD Matteo Del Fante al termine della conferenza stampa di Poste Italiane per la presentazione del nuovo Piano Industriale in occasione del Capital Markets Day. Milano, 27 Febbraio 2018. / ansa

Si chiama “Deliver 2022” il piano strategico di Poste Italiane per i prossimi cinque anni, che punta sugli investimenti per lo sviluppo digitale del gruppo da qui al 2022. Accanto agli investimenti sul digitale le novità riguarderanno anche le consegne pomeridiane e nel week end e soprattutto nuove assunzioni e una crescita del business.

Nei prossimi cinque anni, saranno 2,8 miliardi di euro contro 1,4 mld del periodo 2015-2017, con un peso sui ricavi pari al 5 per cento, la mole di denaro destinato agli investimenti futuri. Nel dettaglio, il 61% di questi sarà dedicati all’Information Technology, il 23% all’immobiliare, il 16% all’automazione.

L’Information Technology continuerà a rappresentare “la componente più rilevante degli investimenti, data la trasformazione digitale del gruppo. Un incremento degli investimenti per l’automazione relativo al comparto Corrispondenza e Pacchi sarà la chiave per aumentare l’efficienza e consentire l’attuazione del nuovo modello di recapito congiunto per corrispondenza e pacchi”.

Per quanto riguarda invece i servizi finanziari, Poste “realizzerà una crescita sostenibile con un’allocazione più efficiente del capitale – spiega il gruppo -, sostenuta da una gamma completa ed ampliata di prodotti, inclusa la distribuzione di prestiti offerti da terzi, riducendo al contempo in maniera graduale la dipendenza dai ricavi non ricorrenti lungo l’arco del piano, anche grazie all’aumento dei margini sul risparmio postale prodotto dal nuovo accordo con Cassa Depositi e Prestiti”.

Inoltre amplierà la sua offerta nell’ambito dei servizi di gestione del risparmio e potenzierà oltre 1.500 uffici postali, integrando una suite completa di prodotti digitali, rafforzerà il suo modello di copertura clienti per massimizzare le opportunità di cross-selling.

“Deliver 2022 ci consentirà di valorizzare appieno le caratteristiche uniche della nostra rete e di confermare la nostra posizione di società di distribuzione più sicura ed affidabile d’Italia”, afferma l’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante.

In collaborazione con AdnKronos