La biblioteca degli spazzini: oltre seimila volumi recuperati per strada e messi a disposizione di tutti

La biblioteca degli spazzini di Ankara, inaugurata in una ex fabbrica di mattoni, conta più di seimila volumi, tutti recuperati per strada dai netturbini del servizio pubblico.

Pubblicato da Kati Irrente Mercoledì 7 marzo 2018

La biblioteca degli spazzini: oltre seimila volumi recuperati per strada e messi a disposizione di tutti
via Youtube / foto

E’ lodevole l’iniziativa presa dai netturbini di Ankara, in Turchia, che, stanchi di dover gettare al macero i libri che trovavano presso i cassonetti della raccolta differenziata della carta, hanno deciso di recuperare i volumi e creare una vera e propria ‘biblioteca degli spazzini‘. In pochi mesi i netturbini della città turca hanno raccolto qualcosa come seimila libri, che hanno pazientemente archiviato e messo dapprima a disposizione delle famiglie dei netturbini, poi l’accesso alla ricca biblioteca è stato allargato a tutti i residenti.

In seguito anche i residenti del quartiere di Çankaya hanno alimentato il numero dei libri messi a disposizione di tutti, donando direttamente una buona parte dei volumi che oggi tutti possono consultare.

Girando tra gli scaffali della ‘biblioteca degli spazzini di Ankara’ si possono sfogliare libri di ogni tipo, dai saggi scientifici alla narrativa, dai libri per bambini ai volumi in lingua (soprattutto francese e inglese) passando per i fumetti e i manuali.

Il successo dell’iniziativa è stato talmente travolgente che la biblioteca ha poi deciso di donare volumi ad altre istituzioni come scuole e prigioni.