Si sposa e scopre che il sesso potrebbe ucciderla

Callie-Anne Skevington, dall'Inghilterra, ha scoperto che l'attività sessuale potrebbe esserle fatale per via dell'asma grave di cui soffre e che è peggiorata col passare degli anni: dopo un rapporto col marito è stata costretta al ricovero

Pubblicato da Lorena Cacace Lunedì 19 febbraio 2018

Si sposa e scopre che il sesso potrebbe ucciderla
Pixabay

Un nuovo matrimonio, una seconda vita e tutto che cambia in una notte, quando scopre che il sesso potrebbe ucciderla. È la storia di Callie-Anne Skevington, 27 anni da Basingstoke, nell’Hampshire, sud dell’Inghilterra, raccontata dal Mirror. La giovane neo sposa, mamma di due bambini, soffre infatti di una forma d’asma grave, definita anche severa, e l’attività sessuale le potrebbe essere fatale, come ha scoperto dopo un rapporto con il marito. “Ho iniziato a respirare rumorosamente e ho sentito il petto come se stesse per esplodere: non riuscivo a far uscire l’aria dai polmoni”, ha raccontato la donna al tabloid. Per la coppia, appena sposata, è iniziato un piccolo grande dramma.

Tutto è iniziato nel 2013: fino ad allora Callie aveva avuto una vita normale anche con l’asma, le piaceva ballare e faceva tutto quello che fanno le persone della sua età. Quell’anno l’asma si è aggravata, arrivando a una forma severa, difficile da trattare anche con i farmaci. “Fino ad allora ero stata ricoverata in ospedale solo due volte in 10 anni, ora 12 volte in 10 mesi”.

La sera in cui tutto cambiò, stette così male da costringerla al ricovero. “L’attacco d’asma durante il sesso è stato snervante per entrambi. Abbiamo provato di nuovo un paio di settimane più tardi, ma è successa la stessa cosa e ho rinunciato a qualsiasi intimità”, ha raccontato.

Da allora per circa un anno gli sposi hanno limitato qualsiasi attività sessuale: qualche coccola e bacio ma nulla di più, per paura che potesse tornarle una grave crisi d’asma.

“Preoccuparsi di avere un attacco durante il rapporto sessuale può scatenare sintomi pericolosi per l’asma, è un circolo vizioso”, ha spiegato il dottor Andy Whittamore, di Asthma UK, l’associazione nazionale dedicata al disturbo.

Per la coppia sono arrivati momenti difficili: lei, costretta a una cura con steroidi, è ingrassata e ha perso molta autostima, lui non riusciva a sfiorarla per paura di farle del male.

Alla fine si sono rivolto ad Asthma UK e hanno iniziato un nuovo percorso di riscoperta del sesso e di se stessi. “Ora lo facciamo dolcemente e senza ansia”, spiega Allie. Ad aiutarli anche un tocco di sana ironia: “Il sesso sicuro per noi è assicurarsi di avere un inalatore a portata di mano e fare una pausa per usarlo. Facciamo persino battute su quanto sia hot farlo con una maschera da nebulizzatore”.

Certo non è sempre facile, ma insieme hanno superato il problema. “Abbiamo ritrovato la passione e, mentre la mia salute è sempre in bilico, il nostro matrimonio è forte come non lo è mai stato”.