Parto record in Brasile: nata una bimba di quasi sei chili e lunga 54 centimetri

Gabrielly Trevisan Ferreira è diventata una piccola grande star per via delle dimensioni da record alla nascita: 5,715 kg di peso e 54 centimetri di lunghezza. Tenuta sotto osservazione per via del cuore, più grande del normale, è tornata a casa con mamma e papà che hanno dovuto cambiare tutto il corredino per vie delle misure 'extra'

Pubblicato da Lorena Cacace Venerdì 16 febbraio 2018

Parto record in Brasile: nata una bimba di quasi sei chili e lunga 54 centimetri
Gabrielly Trevisan Ferreira in ospedale/Instagram

Parto record in Brasile, precisamente a Cascavel, nello stato di Paranà, dove è nata una bimba dal peso di quasi sei chili e lunghezza oltre 50 centimetri. Gabrielly Trevisan Ferreira, questo il nome della piccola, è diventata una piccola grande star locale fin dalla nascita, avvenuta il 19 settembre scorso, per via delle dimensioni decisamente “extra”: 5,715 kg di peso e 54 cm di lunghezza. Dopo un ricovero di dieci giorni per monitorare lo stato di salute e in particolare il cuore, più grande del normale, la piccola è tornata a casa con mamma e papà. Unica nota stonata, il completino da neonata, troppo stretto per Gabrielly e che è stato gettato via.

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, l’ospedale aveva già visto neonati dal peso di 5 kg ma nessuno come Gabrielly. Anche la mamma Maira Trevisan Ferreira, 36 anni, si è sorpresa per le sue dimenzioni. “Sapevo che sarebbe stata una bambina piuttosto grande: prima del parto gli esami davano una stima di 5,3 kg, ma quando è nata è stata una sorpresa per tutti noi”, ha commentato.

In ospedale era un po’ tutti meravigliati e la piccola è diventata una star, protagonista di tante foto scattate anche dallo staff del reparto.

Già durante la gravidanza era chiaro che la bimba avrebbe avuto dimensioni importanti: in molti, quando la fermavano, le chiedevano se aspettasse dei gemelli.

La gravidanza era considerata a rischio e per questo Gabrielly è nata con parto cesareo. Ora che la bimba sta bene, l’unica preoccupazione sono i vestitini: tutti quelli che i genitori le avevano comprato erano troppo piccoli.