Ha il figlio malato di leucemia, i colleghi donano un anno di lavoro per permettergli di assisterlo

Il commovente impegno dei colleghi di un papà alle prese con la cura del figlio malato di leucemia

Pubblicato da Kati Irrente Venerdì 9 febbraio 2018

Ha il figlio malato di leucemia, i colleghi donano un anno di lavoro per permettergli di assisterlo
via Twitter / foto

I generosi colleghi di lavoro di Andreas Graff, dipendente di un’azienda di design con sede a Francoforte, hanno deciso di ‘regalargli’ l’equivalente di un anno di lavoro per poter permettere al giovane papà 36enne di potersi prendere cura del figlio gravemente malato. Il piccolo, cinque anni, ha la leucemia, e purtroppo è rimasto anche orfano, dato che la mamma è morta di recente a causa di una insufficienza cardiaca.

I settecento lavoratori della grande azienda tedesca, colleghi di Andreas Graff, sapevano che l’uomo aveva finito tutti i permessi che il contratto aziendale concede ai lavoratori nella sua situazione, così hanno deciso di fare qualcosa di concreto per lui, hanno regalato il loro tempo.

In pratica i colleghi di lavoro di questo papà così tenace hanno lavorato 3.300 ore in più, oppure hanno rinunciato alle loro vacanze per permettergli di assistere il piccolo Julius. “Senza di loro sarei rimasto disoccupato” ha commentato l’uomo, commosso dal gesto dei suoi colleghi.

A far partire la gara di solidarietà è stata la dirigente dell’azienda Seidel (che controlla anche la Carus a Fronhausen) Pia Meier, che ha fatto conoscere la vicenda ai lavoratori, i quali hanno risposto con entusiasmo. Meier ha commentato il bel gesto di solidarietà e generosità: “La reazione è stata incredibile, non c’è stato nessuno che non abbia donato qualche ora”, persino gli stagisti che non conoscevano di persona Andreas hanno voluto contribuire, permettendo così all’uomo di potersi assentare dal lavoro per oltre un anno, mantenendo il posto.