Ucina presenta la guida ‘Nautica & Fisco’ al Boot di Düsseldorf

Presentata alla stampa internazionale e agli operatori stranieri presenti al Boot di Düsseldorf 'Italy, Tax & Yachting', l'edizione inglese della guida Nautica & Fisco, di Ucina in collaborazione con l'Agenzia delle Entrate

Pubblicato da Kati Irrente Mercoledì 31 gennaio 2018

Ucina presenta la guida ‘Nautica & Fisco’ al Boot di Düsseldorf
/ ansa

In occasione del Boot di Düsseldorf è stata presentata alla stampa l’edizione in inglese della guida Nautica & Fisco pubblicata da Ucina Confindustria nautica in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, dal titolo ‘Italy, Tax & Yachting’. Si tratta di una guida contenente tutte le novità e le disposizioni di legge intervenute in tema fiscale e doganale. Ma non solo, al Salone nautico di Düsseldorf Ucina ha presentato anche il Pacchetto “Nautica, destinazione Italia”, nel quale si evidenziano i risultati delle più importanti attività messe in campo dall’Associazione in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico e ICE Agenzia e alla Flat Tax per gli stranieri introdotta dal Governo, per lo sviluppo e la promozione dell’intera filiera della nautica da diporto italiana.

L’Italia – sottolinea una nota di Ucina – si candida peraltro concretamente a un ruolo di leadership nello yachting in Mediterraneo. La Croazia, infatti, ha aumentato da una fino a otto volte la tassa d’ingresso nel paese, mentre la normativa francese penalizza gli equipaggi e la Spagna applica una corporate tax sul charter.

La guida “Italy, Tax&Yachting”, pensata in seguito all’importante evoluzione sia della normativa nazionale sia di quella comunitaria, è la prima edizione in lingua inglese di Nautica & Fisco edito da UCINA in collaborazione con Agenzia delle Entrate: la diffusione internazionale della guida avverrà con il supporto di ItalianYachtMasters l’associazione italiana di Comandanti e Ufficiali di superyacht associata UCINA, ambasciatrice dell’eccellenza e della professionalità della marineria Italiana all’estero.

Nel complesso si tratta di provvedimenti, promossi da Ucina in collaborazione con il Governo, che rendono l’Italia competitiva rispetto agli altri paesi Europei e del Mediterraneo. Non si parla soltanto delle semplificazioni amministrative introdotte con il nuovo Codice della nautica, ma viene spiegato anche come si applica l’esenzione Iva alla navigazione commerciale, dall’applicazione dell’Iva al 10% per gli ormeggi fino a un anno alla Flat Tax per i cittadini stranieri che spostano la residenza fiscale in Italia e alla nuova Camera Internazionale Arbitrale del Mare e della Nautica.

In collaborazione con AdnKronos