Arrestato il boss della yakuza: a incastrarlo i tatuaggi e il dito mozzato

Arrestato in Thailandia il vecchio boss della 'yakuza', la mafia giapponese. Shigeharu Shirai, dopo 13 anni di latitanza passati a vivere come un tranquillo pensionato, è stato incastrato dai tatuaggi e dal dito mozzato

Pubblicato da Francesco Minardi Giovedì 11 gennaio 2018

Arrestato il boss della yakuza: a incastrarlo i tatuaggi e il dito mozzato

Shigeharu Shirai arrestato / ansa
Arrestato in Thailandia il vecchio boss della “yakuza“, la mafia giapponese. Shigeharu Shirai, dopo 13 anni di latitanza passati a vivere come un tranquillo pensionato, è stato incastrato dai suoi tatuaggi e dal dito mozzato.
L’uomo è uno dei vecchi capi della mafia giapponese, la cosiddetta “yakuza”, una organizzazione criminale che, come le “colleghe” in tutto il mondo, fa affari con la droga, il racket, la prostituzione e con i soliti giri illeciti.

Shirai, in particolare, era ricercato dalla giustizia giapponese per un omicidio risalente al 2003. Lui, però, era riuscito a sfuggire alle manette scappando in Thailandia. Qui aveva sposato una donna locale, facendo la tranquilla vita del pensionato, nascondendo il suo passato.

Fino a quando una foto di un quotidiano online l’ha ritratto mentre giocava a scacchi per strada. L’immagine è diventata virale a causa dei suoi tatuaggi e del dito mozzato, simbolo dell’appartenenza alla “yakuza”.

Il dito mozzato di Shigeharu Shirai
Il dito mozzato di Shigeharu Shirai / ansa

La polizia giapponese, con la collaborazione di quella tailandese, ha potuto così riconoscerlo e arrestarlo. Il boss verrà estradato per finire in un carcere giapponese.