Violentata incinta e davanti al figlio piccolo, donna mette in fuga lo stupratore mordendogli il pene

La polizia della provincia sudafricana di Mpumalanga ha fatto partire la caccia all'uomo che ha violentato una donna incinta di 3 mesi, aggredendola e minacciandola davanti al figlio di 5 anni. La vittima è riuscita a mordere il suo stupratore sul pene: le ricerche sono estese a tutto il territorio, con la richiesta di segnalare un uomo ferito nelle parti intime

Pubblicato da Lorena Cacace Mercoledì 10 gennaio 2018

Violentata incinta e davanti al figlio piccolo, donna mette in fuga lo stupratore mordendogli il pene
Ansa

La Polizia della provincia sudafricana di Mpumalanga ha diramato un’allerta e fatto partire la caccia all’uomo che ha violentato una donna incinta di tre mesi, minacciandola e aggredendola davanti al figlio di lei di 5 anni. La donna è riuscita a mettere in fuga il suo assalitore mordendogli il pene ed è proprio da questa particolare ferita che le forze dell’ordine sperano di risalire all’identità dell’aggressore. La violenza è avvenuta lo scorso 8 gennaio nei pressi della piantagione Spionkop Road fuori White River, piccola località a nord di Nelspruit, in Mpumalanga. La donna era in cammino con il figlio piccolo e ha accettato il passaggio di due uomini a bordo di una Toyota Jazz: durante il tragitto le hanno puntato un’arma da fuoco, ordinandole di non gridare e di scendere dal veicolo, dirigendosi verso dei cespugli. Qui uno dei due uomini l’ha stuprata, minacciandola con un coltello di fronte al figlio.

Come specifica l’allerta della Polizia, la donna è riuscita a mordere il pene del suo aggressore, mettendolo in fuga e ponendo fine al suo calvario, ma al momento le ricerche dell’uomo non hanno dato esito. Per questo le autorità hanno lanciato l’appello a segnalare chiunque recasse ferite simili nelle zone intime, invitando a contattare i referenti del caso o il numero Crime Stop.