Ritiro immediato della patente per chi guida parlando al cellulare: la proposta di Puccia

Attualmente la sospensione della patente è prevista solo in caso di recidiva, 'ciò si è mostrato poco efficace in termini di deterrenza'

Pubblicato da Beatrice Elerdini Mercoledì 20 febbraio 2019

Ritiro immediato della patente per chi guida parlando al cellulare: la proposta di Puccia
Foto: Ansa

Possibili novità in arrivo nel Codice della Strada: potrebbe essere previsto il ritiro immediato della patente per chi utilizza il cellulare mentre è alla guida. La proposta, avanzata da Santo Puccia, Primo dirigente della Polizia stradale, si avvalora di un dato importante: la principale causa degli incidenti stradali ‘è la distrazione e l’uso improprio di smartphone e altri dispositivi mentre si è al volante’.

‘Riteniamo sia necessaria una modifica normativa che consenta il ritiro della patente alla prima violazione. Ciò va incontro all’esigenza di essere più efficaci nel contrasto a questo comportamento pericolosissimo’, ha dichiarato Santo Puccia, in audizione alla commissione Trasporti della Camera.

Attualmente nel nostro Paese è prevista la sospensione della patente solo in caso di recidiva e ‘ciò si è mostrato poco efficace in termini di deterrenza’.

‘L’incremento delle violazioni è continuo e costante: lo sforzo nel contrasto è fortissimo, ma si tratta di un elemento di trasgressione diffusissimo e difficile da contenere. Riteniamo che lo spauracchio del ritiro della patente alla prima violazione potrebbe funzionare come deterrente e ingenerare quell’effetto virtuoso ottenuto a suo tempo con la patente a punti’, ha aggiunto il Primo dirigente della Polizia stradale.

LEGGI ANCHE: Non ha la patente ma possiede 307 auto: 44enne smascherato