Totocalcio addio, sarà sostituito da un nuovo gioco

ASCOLTA L'ARTICOLO

Il Totocalcio sarà sostituito da un nuovo concorso che prevede nuovi tipi di scommesse.

Pubblicato da Kati Irrente Mercoledì 19 dicembre 2018

Totocalcio addio, sarà sostituito da un nuovo gioco
Schedine Totocalcio. ANSA

A 72 anni il Totocalcio va in pensione. Chi ama le scommesse sportive potrà tentare la fortuna con un altro gioco che andrà a sostituire lo storico concorso con cui gli italiani si divertivano a fare pronostici sull’esito delle partite di calcio. Il nuovo concorso sarà gestito dai Monopoli di Stato, ma pubblicizzato e promosso dalla nuova SPA ‘Sport e Salute’ in sostituzione del Coni. La novità è contenuta in un emendamento dei relatori Paolo Tosato (Lega) e Gianmauro Dell’Oglio (M5S), depositato in commissione Bilancio al Senato.

‘Il totocalcio è vecchio, serve un nuovo gioco’

Il Totocalcio non ha più appeal nei giocatori, e la sempre più bassa raccolta fondi per l’Erario ha fatto decidere al Governo Conte di chiudere definitivamente il gioco in favore di un nuovo concorso.

La storia del Totocalcio

Il Totocalcio è nato come concorso a premi nel 1946 da un’idea di un giornalista della Gazzetta dello Sport, Massimo Della Pergola. In origine si potevano fare i pronostici su 12 partite di calcio, poi si aggiunse la tredicesima partita durante il campionato 1950-1951. Dal 2003 ne venne inserita una quattordicesima. Il successo, per quanto riguarda il numero di scommesse aumentò sempre più fino al 1993, per poi cominciare a segnare un lento declino, anche per via delle numerose lotterie istantanee che hanno invaso il mercato.

Leggi anche Perde tremila euro in Gratta e Vinci, fa ricorso e vince il rimborso

Il nuovo concorso

Il Totocalcio sarà sostituito da un nuovo concorso che prevede nuovi tipi di scommesse. La riforma dei ‘concorsi pronostici sportivi’ porterà quindi a un concorso più sicuro e meno rischioso in quanto ‘non comporta rischi connessi al disturbo da gioco d’azzardo’ essendo ‘a bassa compulsività’, e quindi potrà essere anche pubblicizzato (in deroga al decreto dignità).

Rispetto al vecchio Totocalcio, per i giocatori è previsto l’aumento delle possibilità di vincita (il 75% del montepremi andrà ai giocatori, rispetto all’attuale 50%). Inoltre dal 1° luglio 2019 saranno abrogate l’imposta unica sui concorsi pronostici sportivi e sulle scommesse a totalizzatore sportive e non sportive, e il diritto fisso sempre dovuto sui concorsi pronostici.

Si attende un provvedimento definitivo dell’agenzia delle Dogane e dei Monopoli che dovrà fissare giocata minima, andamento del gioco e posta unitaria.