Amazon apre a Bergamo: 400 posti di lavoro disponibili

''Amazon è la vetrina giusta per vendere il made in Italy – ha esordito Rajjal – La sua presenza aiuterà il commercio e i negozi, non li affosserà''

Pubblicato da Kati Irrente Lunedì 5 novembre 2018

Amazon apre a Bergamo: 400 posti di lavoro disponibili
Amazon Inc. mobile app/ANSA

Amazon annuncia l’inaugurazione ufficiale del suo nuovo centro di smistamento a Casirate d’Adda, in provincia di Bergamo. All’interno della nuova struttura italiana del gigante dell’e-commerce, che ha una superficie di 34.000 metri quadri, lavorano già un centinaio di dipendenti. Che, secondo le previsioni diventeranno 400 nei prossimi tre anni.

Il sito – si legge in una nota – supporterà il numero crescente di piccole e medie aziende indipendenti che decidono di vendere i propri prodotti su Amazon. O di utilizzare la rete di distribuzione offerta dall’azienda, rafforzando le attività di smistamento e consegna nel nord Italia dei prodotti acquistati su Amazon.it.

Amazon Casirate: opportunità di lavoro

“L’inaugurazione del nuovo sito di Casirate rappresenta un ulteriore passo della crescita di Amazon in Italia. Paese in cui abbiamo iniziato a creare i primi posti di lavoro ben otto anni fa”, ha dichiarato Tareq Rajjal, Responsabile di Amazon Transportation per il Sud Europa.

“Come abbiamo annunciato il nostro obiettivo per quest’anno è la creazione di 1.700 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, per un totale di 5.200 dipendenti”, ha precisato.

Amazon è la vetrina giusta per vendere il made in Italy

La sua presenza aiuterà il commercio e i negozi, non li affosserà, ha voluto rassicurare Rajjal, che ha aggiunto che il nuovo centro di Casirate “sarà perfettamente integrato nel network di Amazon”. La rete logistica Amazon “ci consente di rispondere alla crescita della domanda e di mantenere le nostre promesse di consegne veloci e affidabili ai clienti”.

Sono convinto – ha concluso Rajjal – che, oltre ai clienti, da questo investimento trarrà vantaggio anche l’economia locale”. Come? “Con nuovi posti di lavoro e nuove opportunità per le imprese di collaborare con uno dei più avanzati network logistici al mondo. Un network che è in grado di raggiungere milioni di clienti in tutta Europa”.