Azienda ‘rivoluzionaria’ assume solo ultracinquantenni rimasti disoccupati per colpa della crisi

'Abbiamo optato per assunzioni che privilegiassero l'inserimento di donne e uomini che avessero perso il proprio lavoro per colpa della crisi', ha spiegato uno dei dirigenti della MrKelp

Pubblicato da Beatrice Elerdini Mercoledì 10 ottobre 2018

Azienda ‘rivoluzionaria’ assume solo ultracinquantenni rimasti disoccupati per colpa della crisi
Foto: PIxabay

La crisi economica e del mondo del lavoro ha generato un gran numero di disoccupati: i più colpiti sono gli over 50, licenziati da società che hanno puntato a un rinnovamento interno in nome della tanto pubblicizzata flessibilità. In Toscana però c’è un’azienda che ha scelto di andare contro corrente, assumendo esclusivamente 50enni rimasti disoccupati a seguito di licenziamenti o fallimenti. 

Si chiama MrKelp l’azienda del settore multiservizi, che ha scelto di fare la differenza. Ha assunto 50enni che hanno perso il lavoro perché l’azienda ha chiuso per fallimento oppure si è spostata all’estero, e 50enni rimasti vittime del tracollo della propria attività.

La MrKelp è nata dall’idea di un gruppo di amministratori di condomini e immobili, a Firenze: l’obiettivo era dar vita a un servizio di qualità per le pulizie e le piccole riparazioni dei propri stabili. Oggi, l’azienda guidata da tre imprenditori, Alessandro Marzocca, Simone Orselli e Serena Profeti, ha già assunto 20 ultracinquantenni.

‘Abbiamo optato per assunzioni che privilegiassero l’inserimento di donne e uomini che avessero perso il proprio lavoro per colpa della crisi. Vogliamo dare opportunità a persone sui cinquanta che si trovano in difficoltà, aiutandole a reinserirsi nel mondo del lavoro’. Ha spiegato Marzocca al quotidiano.

Chissà che altre aziende italiane non decidano di seguire le orme della MrKelp, in attesa che il mercato italiano si risollevi definitivamente.