Fattura elettronica, app e software gratuito dall’Agenzia delle entrate

Dal primo luglio si può abbandonare il supporto cartaceo per passare alla cosiddetta fattura elettronica. Sarà obbligatorio passare al digitale nel 2019. Per rendere più semplice la transizione, l'Agenzia delle entrate ha pubblicato un'app ed un software gratuito per implementare un sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture.

Pubblicato da Roberto Bosio Martedì 3 luglio 2018

Fattura elettronica, app e software gratuito dall’Agenzia delle entrate

Con il termine “fattura elettronica” o “fatturazione elettronica” si intende un sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture che permette di abbandonare l’usuale supporto cartaceo.

I tempi per l’applicazione della fattura elettronica

Dal 1 luglio 2018, le partite Iva che lo desiderano potranno utilizzare la fattura elettronica – mentre gli altri soggetti potranno continuare ad utilizzare la cara vecchia fattura di carta. L’obbligatorietà scatterà dal 1 settembre 2018 per i cosiddetti tax free shopping, e dal 1 gennaio 2019 per tutti i possessori di partita Iva. Gli unici soggetti esclusi da questo obbligo – che oggi riguarda solo i fornitori della Pubblica Amministrazione – sono i contribuenti soggetti al regime forfettario o a quello dei minimi.

Fattura elettronica, i servizi offerti dall’Agenzia delle entrate: l’App “FATTURAe”

L’Agenzia delle Entrate ha cercato di rendere più facile i passaggio al sistema della fattura elettronica mettendo a disposizione – gratuitamente – l’App “FATTURAe” ed un software gratuito. Con la prima è possibile predisporre e inviare le fatture elettroniche al Sistema di Interscambio – un sistema informatico in grado di ricevere le fatture, effettuare controlli e inoltrare i documenti fiscali alle amministrazioni destinatarie -, a condizione di avere delle credenziali Entratel, Fisconline o Spid.
Tramite un QR Code si possono anche ottenere le informazioni anagrafiche di un cliente con partita Iva – un video sul canale ufficiale dell’Agenzia delle Entrate spiega come funziona e cosa bisogna fare per richiederlo. C’è anche la possibilità di fare ricorso ad una procedura guidata il cui obiettivo è quello di aiutare l’utente a predisporre una fattura ordinaria o semplificata. Per quanto riguarda la fattura elettronica per i carburanti, sarà previsto un modello particolare.

Fattura elettronica, i servizi offerti dall’Agenzia delle entrate: il software per computer e l’applicazione web

In alternativa all’App si può utilizzare il software – prodotto sempre dall’Agenzia delle entrate. Questa soluzione riguarda in particolare gli utenti che non hanno una connessione stabile ad Internet, e per questo permette di lavorare anche quando non si è connessi ad Internet – ovviamente una volta scaricato sul computer.
In alternativa si può fare sempre utilizzare il computer e fare ricorso alla piattaforma web “Fatture e Corrispettivi” che consente di inviare, ricevere e conservare le fatture elettroniche.