Rimborso Canone Rai: gira una mail truffa, ecco come difendersi

Avete ricevuto una mail con oggetto 'rimborso canone Rai'? State attenti perché è un tentativo di truffa, cosiddetta phishing

Pubblicato da Kati Irrente Venerdì 27 aprile 2018

Rimborso Canone Rai: gira una mail truffa, ecco come difendersi
Di wk1003mike via ShutterStock.com / foto

Sta circolando nelle caselle elettroniche di tanti utenti del web, si tratta di una mail truffa che ha come oggetto un presunto rimborso del canone Rai. Dato che i consumatori sono sempre interessati quando si tratta di ottenere un rimborso, ci teniamo a diffondere quanto più possibile questa notizia, dato che si tratta di un tentativo di truffa che potrebbe colpire tante persone, ignare dei veri meccanismi di rimborso del canone Rai. Vediamo allora in cosa consiste quest’ultimo tentativo di pishing ai danni dei consumatori, e quali sono le procedure standard per ottenere l’eventuale rimborso del canone Rai non dovuto.

Truffe online: mail phishing ‘rimborso canone Rai’

Nel messaggio che molti utenti stanno ricevendo via mail si legge che l’utente ha diritto al rimborso del canone tv, quindi per ricevere il rimborso del canone Rai occorre riportare i dati della propria carta di credito digitandoli su un apposito modulo telematico, che con un clic su un link si apre in una pagina web.

Nella mai di phishing sul rimborso del canone Rai viene spiegato che i soldi non dovuti per il canone verranno automaticamente versati sulla carta di credito, dopo aver inserito tutti i dati. Ma ovviamente non è così. E’ solo una truffa che i malintenzionati usano per ottenere i dati della carta di credito di ignari cittadini.

Per proteggere i consumatori, infatti, l’Agenzia delle entrate ha diffuso una nota in cui si spiega che la mail truffa con oggetto: ‘Rimborso canone Rai’ ha un mittente che sembra essere l’Agenzia delle entrate (servizio Assistenza servizi telematici) ma in realtà l’AdE non ha niente a che fare con questa mail che è e rimane una truffa, un tentativo di estorcervi del denaro.

Come fare per non cadere nel tranello? “Le mail in questione – fa sapere l’Agenzia delle entrate – non provengono da un indirizzo direttamente collegato all’Agenzia e nascondono un evidente tentativo di truffa”. Per non rischiare di restare vittima della truffa non cliccate alcun link, non fornite dati sensibili in nessun modulo e cestinate direttamente la mail.

Come ottenere il rimborso del Canone Rai correttamente?

I requisiti per ottenere il rimborso sono chiariti nel regolamento del canone Rai, dunque possono richiedere il rimborso
1) gli anziani con più di 75 anni che percepiscono un reddito familiare non superiore ai 8.000 euro (qui i moduli da inviare)
2) gli utenti che hanno dichiarato di non possedere il televisore ma a cui è stato lo stesso addebitato il canone in bolletta
3) gli utenti che hanno pagato il canone tramite metodo diverso dalla bolletta (come ad esempio l’addebito su pensione)
4) gli utenti che non devono pagare il canone in quanto già versato attraverso la bolletta elettrica intestata a un altro componente della stessa famiglia.

I rimborsi del canone Rai, una volta fatta la domanda di rimborso, vengono effettuati direttamente dalle società di energia elettrica sulla prima bolletta utile.