Lavori più richiesti e pagati meglio: quali sono?

Quali sono i lavori più richiesti e pagati meglio? Secondo Hunters Group, società leader nella ricerca di personale specializzato, le professioni più richieste nel 2018, ma anche negli anni successivi, saranno il chief digital officer, il cyber security manager, il cloud architect, ma anche professioni più tradizionali come il responsabile di produzione o il direttore di stabilimento.

Pubblicato da Roberto Bosio Lunedì 29 gennaio 2018

Lavori più richiesti e pagati meglio: quali sono?

Ansa / Ansa
Quali sono i lavori più richiesti e pagati meglio? La Hunters Group, una società di cacciatori di teste, leader nella ricerca di personale specializzato, ha cercato di rispondere a questa domanda pubblicando una lista delle professionalità più richieste nel mondo del lavoro.
Secondo Matteo Columbo, executive director di Hunters Group ‘I settori legati al mondo digital e tech sono ovviamente quelli che offrono maggiori opportunità’. E questo vale sia ‘per candidati con esperienza’ che ‘per i neo-laureati’.
Del resto si valuta che settori come l’Information Technology e l’informatica nei prossimi 20 anni avranno una crescita media annua che dovrebbe superare il 10%. Ci sono però diverse opportunità anche per chi pensa di costruirsi una solida professionalità anche in campi più legati all’economia tradizionale.

Le opportunità di lavoro nel settore digitale

Lavori più richiesti nel futuroAnsa / Ansa
– L’EMAIL MARKETING MANAGER: questa figura deve fidelizzare i clienti di un’azienda – o trovarne altri – attraverso campagne mirate realizzate via mail. Può guadagnare tra i 45 ed i 70.000 euro l’anno.
– Il SALES LEAD GENERATION SPECIALIST: questa professionalità crea progetti di email marketing che hanno l’obiettivo di acquisire contatti di clienti potenziali con un certo profilo. Può portare a casa stipendi lordi compresi tra i 40 ed i 90.000 euro annui.
– Il CHIEF DIGITAL OFFICER: una figura professionale che deve promuovere la cultura digitale nell’azienda, oltre a promuovere e coordinare l’informatizzazione aziendale. La sua retribuzione annua lorda può essere compresa tra i 90.000 ed i 150.000 euro.
– Il CYBER SECURITY MANAGER: si occupa della sicurezza dei dati virtuali all’interno di un’azienda per una retribuzione annua che può arrivare rispettivamente a 50 e a 60.000 euro.
– Il CLOUD ARCHITECT: si occupa dell’erogazione di risorse informatiche attraverso Internet. La sua retribuzione annua può variare tra i 45 e i 60.000 euro.

Le opportunità di lavoro nei settori tradizionali

Lavori più richiesti in Italia e nel mondoAnsa / Ansa
Anche al di fuori del mondo tech e digitali ci sono interessanti opportunità.
– Il DIRETTORE DI STABILIMENTO o PLANT MANAGER: è il responsabile del presidio degli stabilimenti produttivi di una società con l’incarico di dirigere e coordinare tutte le funzioni aziendali. La sua retribuzione annua lorda può essere compresa tra i 70 ed i 200.000 euro l’anno.
– Il PROGRAM MANAGER: è il responsabile della pianificazione complessiva e del controllo di uno o più progetti – si deve accontentare – si fa per dire di uno stipendio che può arrivare ai 100.000 euro annui.
Più o meno la stessa retribuzione che può raggiungere un responsabile di produzione.
– Il PROJECT MANAGER: si occupa della gestione di progetti complessi, in un mercato legato principalmente all’ingegneria e all’impiantistica. La sua retribuzione annua può arrivare anche a 72.000 euro.
– IL DATA PROTECTION OFFICER: deve osservare, valutare e organizzare la gestione del trattamento di dati personali e la loro protezione, nel rispetto delle normative, per uno stipendio annuo che può arrivare anche a 70.000 euro lordi.