Concorso Inps 2018: i requisiti per partecipare e come presentare la domanda

Dopo oltre dieci anni di immobilità in termini di assunzione, l’INPS torna ad assumere. L’atteso bando prevederà 365 nuovi posti di analista di processo-consulente professionale, area C, posizione economica C1. Ecco i requisiti necessari per poter partecipare al Concorso INPS 2018.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Giovedì 16 novembre 2017

Concorso Inps 2018: i requisiti per partecipare e come presentare la domanda

Dopo oltre dieci anni di immobilità in termini di assunzione, l’INPS torna ad assumere. In questi giorni il Concorso INPS 2018 è uno degli argomenti che sta suscitando maggior interesse in rete e non solo. L’atteso bando prevederà 365 nuovi posti di analista di processo-consulente professionale, area C, posizione economica C1. I lavoratori selezionati verranno assunti con un contratto a tempo indeterminato. Nei giorni scorsi, l’Istituto di Previdenza Sociale ha finalmente pubblicato sul proprio sito il bando, mettendo nero su bianco tutti i requisiti necessari per poter partecipare al Concorso INPS 2018. La scadenza per presentare la domanda di partecipazione è fissata alle ore 16:00 del 27 dicembre 2017.

Concorso INPS 2018: i requisiti per partecipare

Il concorso INPS è rivolto ai laureati magistrali nelle seguenti discipline:

– Scienze dell’economia (LM-56 o 64/S);
– Scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/s);
– Ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S);
– Scienze dell’amministrazione (LM-63 o 71/S);
– Giurisprudenza (LMG-01 o 22/S), teorie e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S).

Oppure diploma di laurea (DL) secondo il vecchio ordinamento corrispondente a una delle lauree magistrali poc’anzi elencate. Inoltre, un altro parametro di grande rilievo per partecipare al nuovo concorso INPS è la conoscenza della lingua inglese: chi intende candidarsi, dovrà essere in possesso di una certificazione, in corso di validità, pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento e rilasciata da uno degli enti certificatori riconosciuti dal MIUR. Chi è in possesso di un livello di conoscenza superiore, ovvero C1 o C2, avrà 5 punti in più.

Riguardo alla conoscenza della lingua inglese esistono a livello mondiale, numerose certificazioni differenti, ecco alcune delle più conosciute:

– FCE (First Certificate in English);
– BULATS (il B2 viene rilasciato se si ottiene un punteggio tra 60 e 74 su 100);
– IELTS (se si ottiene un livello tra 5.5 e 6.5 su 9);
– BEC (Business English Certificate);
– Trinity College ISE II;
– GESE (Graded Examinations in Spoken English, con un livello tra 7 e 9 su 12);
– Pearson JETSET Level 5.

Concorso INPS 2018: come presentare la domanda

Gli aspiranti lavoratori che intendono candidarsi per il Concorso INPS 2018, dopo aver verificato di possedere i requisiti necessari sopra menzionati, dovranno inviare la propria domanda di presentazione. E’ importante ricordare che tale domanda potrà essere redatta esclusivamente per via telematica, utilizzando l’identificativo PIN o SPID, oppure con la carta nazionale dei servizi. La scadenza per l’invio delle domande di presentazione per il Concorso INPS 2018 sarà alle ore 16:00 del 27 dicembre 2017, dopo la pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale. Dopo aver inviato telematicamente la domanda, i candidati dovranno stamparla, apporvi la firma e ricordarsi di portarla con sé alla prima prova scritta, insieme a un documento di identità, in corso di validità. Attenzione: se dovesse essere presente un errore nella domanda, non sarà possibile correggerla, tuttavia potrà essere inoltrata una nuova domanda, che di fatto annullerà la precedente.