Pensioni APE Social usuranti e notturni: cambia la procedura, ecco come

Vediamo quali sono le principali novità a proposito delle pensioni ape social per chi svolge lavori usuranti contenuti in un nuovo decreto del ministero del Lavoro. Ci sono dei cambiamenti nelle procedure di presentazione dei documenti per ottenere la pensione anticipata, ecco le notizie e gli aggiornamenti dell'ultima ora

Pubblicato da Kati Irrente Giovedì 5 ottobre 2017

Pensioni APE Social usuranti e notturni: cambia la procedura, ecco come

Pensioni news: novità sul tema delle pensioni Ape Social, l’anticipo pensionistico finanziato dallo Stato per determinate categorie di lavoratori. Le novità sulle pensioni sono contenute in un nuovo e recente decreto del ministero del lavoro in cui viene spiegata la nuova procedura che rende più facile richiedere l’ape social, ossia le pensioni anticipate, a tutti i lavoratori che svolgono mansioni usuranti o che lavorano di notte, facendo cioè turni notturni. Vediamo allora di seguito che cosa cambia nella richiesta dell’Ape social usuranti in base alla modifica del ‘decreto 20 settembre 2011, sull’accesso anticipato al pensionamento per gli addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti’.

PENSIONE APE SOCIAL USURANTI NOVITA’

Pensione anticipata per lavori usuranti, in cosa consiste la novità? I lavoratori addetti ai lavori usuranti ed ai turni notturni che vogliono richiedere l’APE SOCIAL sono esentati all’inviare all’INPS i documenti che attestano la durata minima del rapporto di lavoro necessaria al riconoscimento del diritto che consente di ottenere la pensione anticipata a carico dello Stato. Ma ciò si riferisce solo ai lavoratori assunti a partire dall’11 gennaio 2008. Va ricordato che per poter richiedere la pensione social per lavori usuranti e notturni, è necessario avere svolto tali mansioni per un periodo minimo pari alla metà della carriera lavorativa oppure pari a 7 anni negli ultimi 10 anni di carriera lavorativa.

PENSIONI APE SOCIAL USURANTI ASSUNTI PRIMA DELL’11 GENNAIO 2008

Se i contratti di lavoro partono prima prima dell’11 gennaio 2008 i lavoratori che sono stati così assunti e che vogliono beneficiare delle pensioni ape social usuranti – poiché ne hanno i requisiti – devono invece inviare all’Inps il contratto di lavoro individuale in cui sono indicati l’inquadramento e le mansioni del lavoratore, il libro matricola, o il libro unico del lavoro o il libretto di lavoro, il ruolo di equipaggio. Oppure va presentata la comunicazione di assunzione, di cessazione o variazione del rapporto di lavoro consegnata dal centro per l’impiego. Questo vale anche per gli addetti alla linea di catena o per gli autisti di grandi mezzi pubblici di trasporto.

Pensione anticipata per lavori notturni

Per ottenere la pensione ape social gli addetti ai lavori notturni dovranno presentare il contratto di lavoro individuale e i cedolini paga con l’indicazione delle maggiorazioni per il lavoro notturno. Tali documenti devono dimostrare che la mansione di turno di notte è stata svolta per almeno metà della vita lavorativa o per almeno 7 anni negli ultimi 10. I requisiti sono uguali per tutti coloro che hanno svolto lavori usuranti o lavoro notturno per almeno 78 notti all’anno.

Fare domanda di pensione anticipata per lavori usuranti e notturni

Come fare la domanda per ottenere la pensione anticipata per gli addetti ai lavori usuranti e notturni? Occorre prima fare domanda all’Inps entro il 1° maggio dell’anno precedente a quello in cui si maturano i requisiti. Dopo che L’inps certifica il possesso dei requisiti si inoltra la domanda di pensione anticipata effettiva. Se la domanda di pensione ape social per lavori usuranti viene inviata in ritardo, ossia dopo il 1° maggio, il pagamento della pensione può slittare da 1 a 3 mesi.

Pensione anticipata lavori usuranti per i dipendenti pubblici

Non ci sono novità da segnalare per quanto riguarda i documenti da presentare per i dipendenti pubblici che vogliono richiedere la pensione anticipata lavori usuranti. Infatti i dipendenti pubblici addetti a lavori usuranti o notturni devono presentare un documento dell’ente pubblico che certifica lo svolgimento, la durata delle attività lavorative e gli stipendi ricevuti.

Pensioni Ape Social quota 41

I lavoratori precoci che hanno versato almeno 12 mesi di contributi alle casse previdenziali prima dei diciannove anni possono beneficiare delle pensioni ape social quota 41. LEGGI QUI PER APPROFONDIRE: PENSIONI ANTICIPATE QUOTA 41