Ape: pensione anticipata per i nati tra il ’51 e il ’53

Matteo Renzi studia una soluzione per i nati tra il 1951 e il 1953 penalizzati dalla Legge Fornero. Il meccanismo di uscita anticipata si chiamerà Ape, c'è già simbolo e logo

Pubblicato da Chiara Podano Giovedì 5 maggio 2016

Ape: pensione anticipata per i nati tra il ’51 e il ’53

Matteo Renzi li ha definiti ironicamente gli “sfigati” che dovevano andare in pensione, sono i nati tra il 1951 e il 1953 cui la Riforma Fornero ha strappato il sogno di andare in pensione dopo lunghi anni di lavoro. Il premier ha deciso di sposare la causa degli “sfigati” e propone un meccanismo di flessibilità per l’uscita, diciamo, ‘anticipata’. “Si chiamerà Ape: c’è già il simbolo e il logo. Ci sta lavorando Nannicini: con la stabilità del 2017 si potrà anticipare, con una decurtazione economica, l’ingresso in pensione solo per un certo periodo di tempo” ha annunciato Matteo Renzi.

E se c’è già il logo e il simbolo si può ‘stare sereni’? “Ci stiamo lavorando con i sindacati, i datori di lavoro, l’Unione europea. Il meccanismo va incontro a quelli nati nel 51-53” ha spiegato il Premier nel corso dell’appuntamento social ‘Matteorisponde’.
“Il progetto – ha spiegato – è sostanzialmente pronto. Va incontro a chi è nato in quegli anni lì, che si sono visti passare a 66 anni l’età pensionabile tutto insieme”.