Facoltà di Economia: materie studiate e sbocchi professionali

Il corso di Laurea in Economia, indipendentemente da settore specifico al quale ci si voglia indirizzare presenta in generale 3 tipologie di esami: esami a carattere matematico-economico, di diritto, esami specifici della materia economica-aziendale.

Pubblicato da Redazione NanoPress Mercoledì 27 maggio 2015

Facoltà di Economia: materie studiate e sbocchi professionali

La facoltà di Economia è una scelta che assicura un futuro garantito? Con la crisi occupazionale e il calo alle iscrizioni universitarie, scegliere la facoltà giusta e capire quali sono gli sbocchi professionali che offre è un passaggio chiave. Anche i laureati faticano a trovare lavoro e spesso la laurea si trasforma da punto di forza a punto di debolezza.
Al momento di scegliere un corso di laurea la decisione non è affatto semplice e le possibilità sono molteplici; tra le tante scelte possibili vi è la facoltà di Economia; rispetto a qualche anno fa oggi dire corso di di laurea in Economia significa trovarsi di fronte ad un’ulteriore scelta in merito al corso di studi specifico da intraprendere.

A dire il vero anche prima vi era la possibilità di scegliere tra il corso di Economia aziendale o Economia e commercio più altre strade simili tra loro che si differenziavano solo per qualche piccolo esame; oggi la divisione è certamente più marcata rispetto al passato anche se la direttrice principale resta comunque la medesima.

Facoltà di Economia: esami

Il corso di laurea in Economia, dunque, indipendentemente da settore specifico al quale ci si voglia indirizzare presenta in generale 3 tipologie di esami:

  • Esami a carattere matematico-economico: tra questi esami troviamo ad esempio l’esame di matematica e i temuti esami di microeconomia, macroeconomia, scienze delle finanze e ragioneria; sono certamente tra gli ostacoli maggiori che il corso di laurea presenta.
  • Esami di diritto: gli esami di diritto variano anche in base al corso specifico che si è deciso di seguire; tra i fondamentali troviamo l’esame di diritto privato, diritto pubblico e diritto commerciale.
  • Esami specifici della materia economica-aziendale: anche in questo caso ci sono notevoli variazioni a seconda del proprio indirizzo specifico; possiamo quindi trovare l’esame di economia e gestione delle imprese, strategia aziendale, organizzazione aziendale e via discorrendo.

Ecco un piano di studi tipo della facoltà di Economia. Ovviamente da università ad università i piani di studio possono variare leggermente. Ma il ‘nocciolo duro’ delle materie studiate rimane sempre lo stesso.

  • Economia politica
  • Economia degli intermediari finanziari
  • Storia Economica
  • Matematica generale
  • Istituzioni di diritto privato
  • Economia aziendale
  • Economia politica
  • Matematica finanziaria
  • Ragioneria generale ed applicata
  • Istituzione di diritto privato
  • Statistica
  • Economia e gestione delle imprese
  • Diritto commerciale
  • Economia del sistema finanziario
  • Pianificazione finanziaria
  • Economa del mercato immobiliare
  • Statistica dei mercati monetari e finanziari
  • Economia delle aziende di credito
  • Economia e politica dello sviluppo economico
  • Economia internazionale
  • Economia monetaria
  • Scienza delle finanze

Facoltà di Economia: sbocchi

Gli sbocchi professionali che offre questo corso di studi sono vari; alcuni laureati in Economia scelgono quindi di specializzarsi in materie specifiche partecipando a dei master; vi è poi chi sceglie la strada del tirocinio per abilitarsi all’albo dei commercialisti; in molti cercano la strada aziendale o bancaria formandosi nelle materie più disparate; infine c’è anche chi per scelta o per casualità finisce con lo svolgere professioni molto distanti dal proprio corso di laurea.

Facoltà di Economia in Italia

Di seguito l’elenco delle principali facoltà di Economia italiane: