Roma: trovato serpente sul pianerottolo di una casa del Centro Storico

Ecco un altro caso di serpenti ritrovati nei posti più strani

da , il

    serpente
    FOTO | pixabay

    Serpenti che sbucano in posti strani? Ce ne sono diversi di episodi di questo tipo, sia in Italia che all’estero. Uno degli avvistamenti più recenti risale alla sera di sabato 8 settembre 2018, quando un serpente selvatico è stato ritrovato a Roma dagli abitanti di un palazzo. Il serpente era salito sul pianerottolo al primo piano di un appartamento di via Angelo Brunetti, vicino a Piazza del Popolo e via del Corso, in pieno centro storico. L’animale, dopo diverse peripezie, è stato catturato dagli uomini dei carabinieri e il vano scale del palazzo è stato liberato e riaperto ai condomini che per diverse ore sono rimasti in casa per paura di un incontro troppo ravvicinato con il rettile.

    Ma, come anticipato, questo è solo uno di tanti casi di serpenti che sbucano nei posti più strani. Scorri le pagine per scoprirli tutti.

    Serpente sbuca dal cruscotto mentre una donna è alla guida della sua auto

    A Firenze, una donna di 56 anni che si trovava alla guida della sua auto e stava percorrendo la Firenze-Pisa-Livorno, tra gli svincoli di Navacchio e Cascina, è stata sorpresa da un serpente uscito all’improvviso dalle bocchette dell’aria condizionata poste sul cruscotto. Spaventata dell’incontro ravvicinato, la signora ha saputo comunque tenere i nervi saldi proseguendo nella sua corsa senza sbandare, e aiutandosi con la borsa a tenere il serpente lontano, fino all’arrivo a una piazzola di sosta, dove si è fermata ed è scesa per chiedere aiuto. Poco dopo è intervenuta la polizia che ha provato a stanare l’animale, con una certa difficoltà. Il serpente si è nascosto per poi uscire dall’abitacolo e riguadagnare la libertà, e si è appurato che si trattava di una biscia d’acqua verde-marrone lunga circa 60 centimetri.

    Il serpente sul pianerottolo

    biacco
    FOTO | pixabay / biacco detto frustone

    Il 13 luglio a Ladispoli un serpente viene ritrovato sul pianerottolo di una casa al primo piano di un condominio. Si trattava di un frustone non velenoso, che, dopo aver quasi morso chi stava tentando di recuperarlo (un volontario delle guardie zoofile del Nigra) è scappato scivolando lungo le scale che portano fuori dall’abitazione. Il serpente in fuga è stato comunque rintracciato e recuperato da volontari ambientali che lo hanno rilasciato nel suo ambiente naturale.

    Il serpente nel passeggino

    serpente nel passeggino

    Era anche velenoso il serpente di un metro e venti centimetri che si era nascosto in un passeggino all’interno di una casa di Malaga, in Spagna, lo scorso 10 luglio 2018. Quando è stato recuperato è stato identificato come un colubro lacertino (Malpolon monspessulanus), uno dei più grandi serpenti velenosi, quindi pericolosi, di tutta l’area mediterranea. A catturare l’animale ci hanno pensato le guardie zoofile della polizia locale. Trasportato presso un centro di recupero della fauna selvatica, è stato poi reintrodotto nel suo habitat naturale.

    Il serpente in cantina

    vigile del fuoco cattura serpente

    Si stava aggirando tranquillamente nella cantina di una casa a Passo di Ripe (Senigallia) quando qualcuno l’ha visto e ha chiamato i vigili del fuoco che hanno individuato il rettile, poi liberato in aperta campagna. E’ successo lo scorso 6 luglio.

    Il serpente in auto

    Vigili del fuoco
    / Ansa

    Il 3 luglio un libero professionista di Viareggio, mentre stava per entrare in autostrada, ha ritrovato un serpente sul cruscotto dell’abitacolo dell’auto, probabilmente era una vipera, dato che ha cercato di morderlo. Nonostante lo spavento l’uomo è riuscito a tenere fermo il volante e a non sbandare. I vigili del fuoco non hanno però rinvenuto l’animale, che, spaventato, deve essere riuscito a scappare da qualche fessura nell’auto.

    Il serpente in bagno a Volpiano

    Serpente falso corallo
    FOTO | pixabay / serpente falso corallo

    Il primo di luglio 2018 a Volpiano (Torino) una famiglia ha trovato un serpente in bagno e pensando fosse una specie velenosa ha chiamato i Vigili del Fuoco che a loro volta si sono rivolti al Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana. Gli esperti hanno identificato la specie: Lampropeltis triangulum, detto Serpente falso corallo, una bestia innocua, nonostante la sua livrea coloratissima simile al velenoso e mortale Serpente corallo.

    Il serpente trovato in cucina a Cerveteri

    natrix natrix
    Il serpente natrix natrix nella foto Bernie / Public domain / from Wikimedia Commons

    Si stavano sistemando a tavola per mangiare quando, lo scorso 4 giugno, i componenti di una famiglia di Cerveteri ha scoperto un altro ospite del banchetto, un serpente che si era piazzato sotto a una sedia e si era messo sulla difensiva, arrotolandosi su se stesso. Nonostante alcuni momenti di panico iniziali, la faccenda si è risolta bene, con l’arrivo delle guardie Ecozoofile Fareambiente che, dopo averlo prelevato, hanno rimesso in libertà l’animale.

    Il serpente dentro al forno

    serpente nel forno

    In Australia, una famiglia di Lonsdale aveva problemi con il forno della cucina, così nella primavera del 2018 ha chiamato l’elettricista per capire il motivi del malfunzionamento dell’elettrodomestico. Con enorme stupore di tutti, il tecnico addetto alla riparazione ha rinvenuto un serpente velenoso che aveva trovato rifugio in mezzo ai cavi elettrici del forno (qui il video). Il serpente bruno orientale (Pseudonaja textilis) è stato poi catturato in tutta sicurezza da un esperto di rettili.

    Il serpente nella persiana

    serpente frustone

    A maggio 2017 i vigili del fuoco sono stati allertati per catturare un serpente, un biacco, altrimenti conosciuto come un frustone, che si era nascosto all’interno delle persiane di una finestra di una casa a San Carlo, nella campagna della provincia di Grosseto. L’episodio segue un altro caso di cattura avvenuto a Grosseto: in quel caso il frustone era nascosto in una cassapanca. I vigili, una volta recuperato l’animale, lo hanno liberato in campagna.

    Il serpente su un aereo per l’Alaska

    serpente preso da hostess

    Anna McConnaughy, professione hostess sugli aerei, il 22 marzo del 2017 ha catturato un serpente a mani nude mentre si trovava a lavoro su un aereo diretto in Alaska. Per fortuna il rettile non era velenoso, era ‘scivolato’ fuori dalla custodia di un passeggero precedente. Rintracciato al riparo sotto alcune valigie, il serpente è stato poi inserito in una busta di plastica e riconsegnato al suo proprietario.

    Il serpente su un aereo per Città del Messico

    serpente aereo

    A novembre 2016 un serpente è stato rinvenuto nella cappelliera di un aereo di linea Aeromexico diretto da Torreon a Città del Messico. Il pilota ha effettuato un atterraggio di emergenza poiché si trattava di una specie velenosa. Poi il rettile è stato recuperato da esperti senza alcun problema.