Da Torino a Foggia, neolaureato in ingegneria percorre a piedi 800 chilometri

Contro i 'cervelli in fuga', ecco l'idea di uno studente per riscoprire le bellezze d'Italia

Pubblicato da Kati Irrente Mercoledì 16 maggio 2018

Da Torino a Foggia, neolaureato in ingegneria percorre a piedi 800 chilometri

La storia di Giovanni Forcelli, neolaureato in ingegneria a Torino, che vuole percorrere la strada che dal capoluogo piemontese lo separa dalla sua città natale, Foggia, è stata raccontata in un articolo apparso sul quotidiano nazionale La Repubblica. Desiderio profondo del giovane di 26 anni è riappropriarsi della bellezza dei luoghi indimenticabili che tanto abbondano, da nord a sud, nel Belpaese. Lo scopo? Cercare motivi per non cadere nella tentazione di dover partire per andare a trovare un lavoro all’estero.

Giovanni, amante del trekking (in passato ha già percorso il cammino di Santiago di Compostela) è partito da Torino per arrivare a Foggia seguendo l’itinerario conosciuto come la via dei pellegrini, lungo la ”via Francigena” fino a Roma.

Poi deciderà se passare attraverso gli Appennini, e dall’Abruzzo percorrere la via della Transumanza, oppure se proseguire sulla via dei pellegrini.

“Voglio realmente sentire sulle mie gambe la distanza che per cinque anni mi ha separato da Foggia. Mi sono laureato il 20 aprile scorso, ma già da qualche tempo mi frullava in mente questa idea. Ne ho parlato con la mia famiglia; l’unico ad opporsi è stato mio nonno che mi ripete continuamente: “ma chi te lo fa fare”. I miei genitori, invece, sono abituati a queste mie lunghe passeggiate”, ha raccontato Giovanni che ora ci terrà tutti aggiornati dei suoi traguardi quotidiani tramite la pagina facebook ‘ritorno a casa – back to home‘.

☀️ un nuovo giorno splende ☀️

Pubblicato da Ritorno a casa su Mercoledì 16 maggio 2018