Fine del mondo imminente, ecco la data dell’Apocalisse ‘rivelata’ dalla Bibbia

L'Apocalisse sarebbe molto più vicina di quanto non si possa pensare! La fine del mondo è imminente, almeno secondo quanto sostiene il blogger Mathieu Jean-Marc Joseph Rodrigue

Pubblicato da Kati Irrente Venerdì 26 gennaio 2018

Fine del mondo imminente, ecco la data dell’Apocalisse ‘rivelata’ dalla Bibbia
via Pixabay / foto

A che ora è la fine del mondo? La data dell’Apocalisse è stata nuovamente diffusa: il mondo finirà tra qualche mese, a giugno per essere precisi. A sostenerlo senza ombra di dubbio è un personaggio noto per essere un complottista di fama internazionale, un teorico della cospirazione che diffonde anche sui social i suoi ragionamenti. La fine del mondo, quindi, secondo Mathieu Jean-Marc Joseph Rodrigue avverrà il prossimo 24 giugno 2018. Come si è arrivati a fissare la data dell’Apocalisse? Semplice, leggendo la Bibbia, dice il complottista.

Interpretando la Bibbia chiunque è in grado di capire che la data dell’Apocalisse è stata stabilita per il giorno 24 giugno 2018, che è una domenica, alle 15:52 e 37 secondi. O almeno è quello che sostiene Mathieu Jean-Marc Joseph Rodrigue.

Per arrivare a definire la data della fine del mondo, il blogger ha preso come riferimento una serie di versi tratti dall‘Apocalisse di Giovanni che parlerebbero del Diavolo (che in genere viene identificato anche con il numero 666). Ha quindi prima riportato il versetto sesto del sesto capitolo “E udii come una voce in mezzo alle quattro creature viventi che diceva: una chènice di frumento per un denaro e tre chènici d’orzo per un denaro; e non danneggiare né l’olio né il vino”, poi il versetto dal 5 all’otto del tredicesimo capitolo, che recita: “Le fu data una bocca che proferiva cose grandi e bestemmie. Le fu dato il potere di operare per 42 mesi. Essa aperse la sua bocca per bestemmiare contro Dio”.

Quindi lo ‘studioso’ avrebbe in qualche modo trovato una sorta di spiegazione ai versi delle Sacre Scritture, di interpretazione fantasiosa attraverso cui ha stabilito la data precisa dell’Apocalisse. Prendendo i numeri finora citati 1, 3, 4, 42 e 666.

Dal calcolo, decisamente fantasioso, Rodrigue è risalito quindi alla data del 24 giugno 2018, giorno della fine del mondo cosi come siamo stati abituati a conoscerlo. Il quesito sul destino del mondo però resta: cosa accadrà di tanto tragico e drammatico da portare alla fine la vita sulla Terra?

I tabloid di mezzo mondo riportano le ‘rivelazioni’ di Rodrigue, il quale ha raccontato di “aver udito voci” che gli hanno assicurato che dal 24 giugno 2018 in poi “il nostro pianeta non sarà più come prima”. “Ho sentito una voce nel mezzo dei quattro esseri viventi: questa è saggezza, chi ha intelligenza può interpretare la figura della bestia, rappresenta il nome di un uomo, la sua figura è 666”, ha sostenuto ancora il complottista.

Qualcuno lo ricorderà, già lo scorso 23 settembre 2017 era stata stabilita la data della fine del mondo, ma se state leggendo questo articolo, potete confermare che quell’annuncio di David Meade fu certamente inesatto.