World Press Photo 2018 (Foto)

1 di 12
    continua
    https://www.nanopress.it/cultura/foto/world-press-photo-2018_9122.html
    World Press Photo 2018: Venezuela Crisis
    World Press Photo 2018: Venezuela Crisis. Il World Press Photo 2018 è stato vinto dalla foto intitolata "Venezuela Crisis", scattata da Ronaldo Schemidt. L'immagine è stata scattata il 3 maggio 2017 a Caracas, nel corso delle manifestazioni di protesta contro il presidente Nicolás Maduro, e mostra un ragazzo che fugge avvolto dalle fiamme. Un'immagine che rappresenta un vero pugno nello stomaco e che simboleggia il dramma di una nazione ridotta alla fame e schiacciata da un governo repressivo. Il ragazzo raffigurato è poi riuscito a sopravvivere, ma ha riportato ustioni di primo e secondo grado.

    In questa gallery vi proponiamo alcune delle foto più belle del World Press Photo 2018.

    Tutte le immagini sono FOTO ANSA.

    World Press Photo 2018: Venezuela Crisis

    Il World Press Photo 2018 è stato vinto dalla foto intitolata "Venezuela Crisis", scattata da Ronaldo Schemidt. L'immagine è stata scattata il 3 maggio 2017 a Caracas, nel corso delle manifestazioni di protesta contro il presidente Nicolás Maduro, e mostra un ragazzo che fugge avvolto dalle fiamme. Un'immagine che rappresenta un vero pugno nello stomaco e che simboleggia il dramma di una nazione ridotta alla fame e schiacciata da un governo repressivo. Il ragazzo raffigurato è poi riuscito a sopravvivere, ma ha riportato ustioni di primo e secondo grado.

    In questa gallery vi proponiamo alcune delle foto più belle del World Press Photo 2018.

    Tutte le immagini sono FOTO ANSA.

    Il World Press Photo 2018 è stato vinto dalla foto intitolata "Venezuela Crisis", scattata da Ronaldo Schemidt. L'immagine è stata scattata il 3 maggio 2017 a Caracas, nel corso delle manifestazioni di protesta contro il presidente Nicolás Maduro, e mostra un ragazzo che fugge avvolto dalle fiamme. Un'immagine che rappresenta un vero pugno nello stomaco e che simboleggia il dramma di una nazione ridotta alla fame e schiacciata da un governo repressivo. Il ragazzo raffigurato è poi riuscito a sopravvivere, ma ha riportato ustioni di primo e secondo grado.

    In questa gallery vi proponiamo alcune delle foto più belle del World Press Photo 2018.

    Tutte le immagini sono FOTO ANSA.

    World Press Photo 2018: Ronaldo Schemidt

    World Press Photo 2018: Ronaldo Schemidt

    Ronaldo Schemidt, il fotografo venezuelano vincitore del World Press Photo 2018.

    Ronaldo Schemidt, il fotografo venezuelano vincitore del World Press Photo 2018.

    World Press Photo 2018: foto di Patrick Brown

    World Press Photo 2018: foto di Patrick Brown

    Il naufragio dei Rohingya: circa 100 esponenti della minoranza musulmana perseguitata in Myanmar hanno cercato la salvezza fuggendo verso il Bangladesh via mare. Solo 18 sono sopravvissuti al naufragio.

    Il naufragio dei Rohingya: circa 100 esponenti della minoranza musulmana perseguitata in Myanmar hanno cercato la salvezza fuggendo verso il Bangladesh via mare. Solo 18 sono sopravvissuti al naufragio.

    World Press Photo 2018: foto Toby Melville

    World Press Photo 2018: foto Toby Melville

    Una passante cerca di soccorrere una delle vittime dell'attentato del Westminster Bridge a Londra del 22 marzo 2017.

    Una passante cerca di soccorrere una delle vittime dell'attentato del Westminster Bridge a Londra del 22 marzo 2017.

    World Press Photo 2018: foto di Adam Ferguson

    World Press Photo 2018: foto di Adam Ferguson

    Aisha è una 14enne rapita da Boko Haram. Le fu imposto di farsi saltare in aria nel corso di una missione suicida, ma lei rifiutò e riuscì a fuggire.

    Aisha è una 14enne rapita da Boko Haram. Le fu imposto di farsi saltare in aria nel corso di una missione suicida, ma lei rifiutò e riuscì a fuggire.

    World Press Photo 2018: foto di Kadir van Lohuizen

    World Press Photo 2018: foto di Kadir van Lohuizen

    Un uomo carica sulla testa un sacco pieno di rifiuti nella discarica di a Lagos.

    Un uomo carica sulla testa un sacco pieno di rifiuti nella discarica di a Lagos.

    World Press Photo 2018: foto di Heba Khamis

    World Press Photo 2018: foto di Heba Khamis

    Una madre strizza i seni della figlia: in Camerun è diffusa la credenza che questo serva a ritardare la maturità e a evitare stupri.

    Una madre strizza i seni della figlia: in Camerun è diffusa la credenza che questo serva a ritardare la maturità e a evitare stupri.

    World Press Photo 2018: foto di Alain Schroeder

    World Press Photo 2018: foto di Alain Schroeder

    Giovani fantini in gara in Indonesia.

    Giovani fantini in gara in Indonesia.

    World Press Photo 2018: foto di Ami Vitale

    World Press Photo 2018: foto di Ami Vitale

    Santuario degli elefanti a Reteti (Kenya).

    Santuario degli elefanti a Reteti (Kenya).

    World Press Photo 2018: foto di Carla Kogelman

    World Press Photo 2018: foto di Carla Kogelman

    Due sorelle nel villaggio ecosostenibile di Merkenbrechts (Austria).

    Due sorelle nel villaggio ecosostenibile di Merkenbrechts (Austria).

    World Press Photo 2018: foto di Ivor Prickett

    World Press Photo 2018: foto di Ivor Prickett

    Cittadini di Mosul in fila per ricevere cibo mentre in città infuria la battaglia.

    Cittadini di Mosul in fila per ricevere cibo mentre in città infuria la battaglia.

    World Press Photo 2018: foto di Ivor Prickett

    World Press Photo 2018: foto di Ivor Prickett

    Un bambino salvato dall'Isis a Mosul (Iraq).

    Un bambino salvato dall'Isis a Mosul (Iraq).