Test d’ammissione Università 2018: le date delle facoltà ad ingresso programmato

Secondo le date stabilite dal Miur, i test d'ammissione all'Università 2018 per le facoltà ad ingresso programmato (Medicina, Architettura, Veterinaria e Professioni Sanitarie) si svolgeranno tra i primi di settembre e la fine di ottobre 2018.

Pubblicato da Caterina Padula Mercoledì 4 luglio 2018

Test d’ammissione Università 2018: le date delle facoltà ad ingresso programmato
Immagine Ansa / ansa

I test d’ammissione all’Università 2018, ovvero le prove d’ingresso ai corsi di laurea ad accesso programmato nazionale, si svolgeranno tra settembre ed ottobre prossimi, in base alle date stabilite dal Miur. Se, infatti, per alcuni corsi di laurea (quelli a numero chiuso locali) le date vengono decise direttamente (ed autonomamente) dai singoli atenei, per le facoltà ad accesso programmato è il Ministero a stabilire il calendario delle date, gli argomenti d’esame, la struttura dei test e i posti disponibili. In base al programma del Miur, quindi, si partirà il 4 settembre col test di Medicina per finire il 26 di ottobre con la prova d’ammissione ai corsi di laurea magistrale di Professioni Sanitarie.

Mentre molte facoltà italiane sono a numero aperto, tante altre invece sono ad accesso programmato, per cui per poterle frequentare è necessario superare un test d’ammissione. Per alcune facoltà – Architettura, Medicina e Odontoiatria, Veterinaria, Professioni Sanitarie e Scienze della Formazione Primaria – le date ed il numero chiuso sono stabiliti a livello nazionale, per altre sono i singoli atenei a decidere autonomamente sia l’accesso programmato che le prove d’ammissione. Neppure i test d’ingresso sono tutti uguali: per Medicina, Architettura e Veterinaria è il Miur a strutturare interamente la prova; per Professioni Sanitarie e Scienze della Formazione Primaria, invece, sono le singole università, su indicazioni generali del Ministero, a stabilire i test d’ingresso all’Università.

Date dei test d’ammissione 2018 alle facoltà ad accesso programmato

Le prove d’ingresso all’Università 2018 stabilite dal Miur, quelle cioè per accedere ai corsi di laurea ad accesso programmato nazionale, riguardano, come detto, le facoltà di Medicina e Odontoiatria, Professioni Sanitarie, Veterinaria, Architettura e Scienze della Formazione Primaria, e si svolgono in contemporanea in tutte le Università statali italiane. In base al calendario stabilito dal Miur (qui il decreto del 26 aprile 2018 sulle modalità e i contenuti delle prove d’accesso) le date ufficiali dei test d’ingresso all’Università 2018 sono le seguenti:

– Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria: 4 settembre
– Medicina Veterinaria: 5 settembre
– Architettura: 6 settembre
– Professioni Sanitarie: 12 settembre
– Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria in lingua inglese: 13 settembre
– Scienze della Formazione Primaria: 14 settembre
– Professioni sanitarie (laurea magistrale): 26 ottobre

Ci sono tuttavia alcune Università private (tra le quali l’Università Cattolica e il San Raffaele) le cui prove d’ingresso di area sanitaria possono svolgersi in date diverse rispetto a quelle stabilite dal Miur: sono gli stessi atenei, infatti, che possono decidere in maniera autonoma. Allo stesso modo, anche alcune facoltà come Psicologia, Ingegneria, Lingue e comunicazione, Giurisprudenza ed Economia, prevedono a volte dei test d’ingresso selettivi (cioè programmato) o valutativi (che testano, cioè, la preparazione degli studenti). Anche in quest’ultimo caso sono gli atenei a gestire in maniera autonoma le prove d’ingresso all’Università, scegliendo, in alternativa, di aderire ai test messi a punto dai consorzi interuniversitari come il CISIA.

Iscrizioni e posti disponibili

Secondo il quanto stabilito dal Miur, infine, i posti disponibili per le facoltà ad ingresso programmato sono: 9.779, per Medicina; 1.096, per Odontoiatria; 759 per Veterinaria; e 7.211 per Architettura. Le iscrizioni, invece, sono attive online fino al 24 luglio 2018 sul portale www.universitaly.it.