Mostra Picasso Milano 2018: a Palazzo Reale, dal 18 ottobre al 17 febbraio 2019

Evento di punta dell'autunno artistico milanese, 'Picasso Metamorfosi' ospiterà duecento opere tra capolavori del maestro e opere d'arte antica alle quali si è ispirato. In programma a Palazzo Reale ad ottobre 2018, racconterà il rapporto che il pittore spagnolo aveva con il mito e con l'antichità.

da , il

    E’ la mostra dedicata a Picasso l’evento, a Milano, dell’autunno 2018: Palazzo Reale accoglierà, dal 18 ottobre al 17 febbraio 2019, l’esposizione dal titolo ‘Picasso Metamorfosi‘, ben duecento opere tra dipinti del maestro e lavori di arte antica da cui trasse ispirazione. Lo spirito della mostra, infatti – tappa milanese di una rassegna triennale europea, Picasso-Méditerranée – è raccontare il rapporto prolifico e geniale che l’artista spagnolo sviluppò, fin dagli inizi, con l’antichità: per questo motivo alle opere di Picasso saranno abbinati lavori di arte antica – statue, ceramiche e vasi – provenienti da prestigiosi musei europei, Louvre e Musée National Picasso di Parigi in primis, ma anche dai Musei Vaticani e dal Museo Archeologico di Napoli.

    Sarà Picasso, dunque, il protagonista dell’autunno artistico di Milano 2018: la mostra in programma a Palazzo Reale ad ottobre, infatti, ospiterà alcune delle opere più famose del pittore, per celebrarne il genio artistico ed il rapporto che ebbe col mito e con l’arte antica.

    Il percorso espositivo sarà diviso, perciò, in sei sezioni – Mitologia del Bacio – Ingres, Rodin, Picasso; Arianna tra Minotauro e Fauno; Alla Fonte dell’Antico – Il Louvre; Le ‘Demoiselles’ del Dyplon: tra greci, etruschi e iberici; L’antichità delle metamorfosi; e Antropologia dell’antico – ognuna delle quali con l’intento di illustrare il processo creativo dell’artista.

    La sensibilità artistica di Pablo Picasso, infatti, è stata fortemente influenzata dalla mitologia e dall’arte antica: la mostra in programma a Milano testimonia, ad esempio, come le figure dei bassorilievi greci custoditi al Louvre siano stati d’ispirazione per dipinti come Donna seduta o Nudo seduto in poltrona; allo stesso modo la pittura dei vasi greci d’epoca geometrica, le cui figure stilizzate sono state determinanti nella realizzazione di uno dei suoi dipinti più famosi, Demoiselles d’Avignon. Non solo.

    La mostra ‘Picasso Metamorfosi’ avrà come protagonista anche la ceramica, che il pittore scoprì nel dopoguerra dando nuova linfa alla sua personale declinazione dell’antico: con l’intento di evolvere l’oggetto a vera e propria opera d’arte, infatti, Picasso utilizzava diversi materiali riciclati, da cui splendide terrecotte come Vaso, donna con la mantella e Suonatore di flauto doppio seduto o ceramiche come Brocca con toro, Vaso tripode con viso di donna e Portafiori a forma di uccello.

    La mostra che Milano dedica a Picasso ad ottobre 2018, infine, si propone di celebrare anche il legame speciale che il pittore aveva col capoluogo lombardo: ‘Quando nel 1953 Picasso scelse Milano e la Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale per mostrare al mondo Guernica, tra il suo genio e la nostra città nacque un legame unico’, ha spiegato il sindaco Sala durante la presentazione della mostra, ricordando il successo delle esposizioni passate (quelle del 2001 e del 2012) quando i visitatori furono più di mezzo milione. La mostra in programma a Palazzo Reale dal prossimo ottobre, perciò, saprà sicuramente ‘sorprendere ancora, forte della qualità e del valore di un progetto che ha scelto il tema della mitologia come filo conduttore, per svelare aspetti ancora inediti della produzione di questo eccezionale artista’.

    Mostra Picasso Metamorfosi, orari e costo del biglietto

    La mostra ‘Picasso Metamorfosi‘, in programma a Milano, a Palazzo Reale, dal 18 ottobre 2018 al 17 febbraio 2019, seguirà i seguenti orari: lunedì dalle 14.30 alle 19.30; martedì, mercoledì venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30; giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30. Costo del biglietto: 14€ quello intero e 12€ quello ridotto, con possibilità di riduzioni in base alla tipologia dello stesso. Le info complete sul sito ufficiale della mostra.