Perché si dice colpo della strega?

Indica un dolore forte nella zona lombare: ma perché si dice colpo della strega? Per comprendere l'origine di questa buffa espressione bisogna andare indietro nel tempo, esattamente nel Seicento, quando infuriava la caccia alle streghe.

da , il

    Perché si dice colpo della strega?

    Indica un forte dolore nella parte bassa della schiena: ma sapete perché si dice colpo della strega? Sembra una maledizione, ma quando si avverte una lombalgia acuta, ossia quel dolore che colpisce la zona inferiore della schiena e che coinvolge muscoli ed ossa impedendoci di muovere la colonna vertebrale, parliamo di colpo della strega: ma vi siete mai chiesti perché si chiama così? Cosa c’entrano le streghe col mal di schiena? Un legame naturalmente c’è, e per comprendere l’origine di questa strana espressione, bisogna andare indietro nel tempo, esattamente nel Seicento, quando infuriava la caccia alle streghe.

    E’ un modo di dire assai diffuso nella lingua italiana, un’espressione che indica un forte mal di schiena: ma perché si dice ‘avere il colpo della strega’? Come per molti detti italiani, anche questo ha un’origine antica, un’origine che risale ad un periodo – il Seicento – in cui ignoranza e superstizione la facevano da padrone.

    Tra le varie ipotesi che spiegherebbero il perché si dice colpo della strega, infatti, la più accreditata ci porta in Germania, esattamente nella città di Leonberg dove, nei primi anni del XVII secolo, un’anziana di nome Katharine venne accusata di stregoneria. Una cinquantina di persone lo testimoniavano – qualcuno la accusava di aver fatto ammalare la moglie, qualcun altro di malocchio, qualcun altro ancora di aver acquistato un cranio per farne un macabro bicchiere – e per i suoi ‘malefici’ fu condannata la rogo. Ma fu un altro l’avvenimento che ne decretò la fine.

    Pare infatti che Katharine, passeggiando per le strade del paese, urtò per sbaglio una bambina che portava dei mattoni: la piccola, affaticata e sofferente, a malapena si reggeva in piedi, e quel colpo datole sul braccio dalla vecchia le causò un forte mal di schiena.

    Dato che all’epoca era naturale cedere al buio della superstizione, la piccola, credendo che alcune donne avessero dei poteri occulti ed immobilizzassero le loro vittime anche solo toccandole, accusò la vecchia di magia nera, sebbene quel dolore fosse causato da qualcos’altro: era consuetudine diffusa, infatti, che le donne portassero pesi sulle braccia e sulle spalle, si trattava per lo più di legna o di mattoni ma quello sforzo eccessivo finiva spesso per farle sbandare e cadere sui passanti. Oltre a provocare dolori lancinanti alla schiena. Per la mentalità dell’epoca però si trattava di un maleficio, la stessa maledizione che condusse Katharine al rogo.

    Sul perché si dice colpo della strega aleggia però anche un altro mistero, una leggenda tutta medievale: secondo antiche superstizioni infatti, alcune donne dall’aspetto non proprio gradevole (e per questo bollate come streghe) avevano il potere di mutarsi in bellissime dame e quando gli uomini, ammaliati dalla loro bellezza, si inchinavano per il baciamano, un maleficio gli bloccava la schiena. Ecco, dunque, perché si dice colpo della strega quando un dolore lancinante ci blocca la zona bassa della schiena.