I 10 quadri più famosi di Matisse

Quali sono i 10 quadri più famosi di Matisse? Henri Matisse è stato un pittore tra i più significativi del Fauvismo, un movimento pittorico d'avanguardia sviluppatosi in Francia nella prima metà del Novecento. La sua pittura, che ha dato vita a capolavori straordinari come La stanza rossa, Icaro e La danza, si distingue per i colori accesi ed i motivi che ricordano l'arte islamica, di cui Matisse era grande estimatore.

da , il

    Matisse Henri, Lorette a la tasse de cafe

    Quali sono i 10 quadri più famosi di Matisse? Pittore tra i più importanti del secolo scorso, Henri Matisse è stato uno degli esponenti più illustri del Fauvismo, un movimento pittorico sviluppatosi alla fine del XIX secolo, sulla scia della tradizione impressionista. Le sue opere, tra le quali La stanza rossa, Icaro e La danza, si distinguono per uno stile cromatico molto acceso, sfruttato al massimo da Matisse per dare espressività ai suoi soggetti: la cifra artistica del pittore infatti riguarda soprattutto l’accostamento dei colori che, spesso discordanti tra loro, conferiscono ai dipinti un certo gusto per la decoratività (aspetto quest’ultimo, dovuto al grande interesse che Matisse aveva per l’arte islamica e per i motivi che caratterizzano questo stile). La passione per questo tipo di arte ha, evidentemente, influito non poco sul linguaggio artistico del pittore francese, portandolo a scostarsi dalla tradizione ottocentesca per dar vita ad uno stile riconoscibile che, ancora oggi, appassiona critici, studiosi e semplici amanti dell’arte. Per conoscere un po’ meglio questo grande pittore, illustratore e scultore francese, dunque, ecco i 10 quadri più famosi di Matisse.

    Grande interno rosso

    i quadri più famosi di matisse grande interno rosso

    Il primo, tra i 10 quadri più famosi di Matisse che abbiamo scelto, è Grande interno rosso, splendido dipinto realizzato nel 1948 e caratterizzato da un audace accostamento di colori. Il quadro, che riproduce un interno in cui spicca soprattutto il colore rosso mentre le forme sono piuttosto appiattite, è un olio su tela che fa parte della Collezione del Centro Nazionale d’Arte e di Cultura Pompidou di Parigi.

    Icaro

    quadri più famosi di matisse icaro

    Anche Icaro è uno dei quadri più famosi di Matisse. Realizzato nel 1947, fa parte di una raccolta dal titolo Jazz, un libro contenente un centinaio di opere realizzato attraverso una tecnica particolare di decoupage, la papiers decoupès. L’opera, che raffigura Icaro in un cielo stellato mentre tenta di toccare le stelle con le dita, è stata realizzata quando il pittore, anziano e ormai malato, faceva fatica a lavorare con i pennelli: il lavoro, infatti, è l’applicazione di una siluette di carta ritagliata su cartone. Si trova al Museo Matisse di Nizza.

    L’algerina

    quadri più famosi di matisse l'algerina

    Tra i 10 quadri più famosi di Matisse vale la pena inserire anche questo bellissimo ritratto, che riproduce una figura femminile dalle caratteristiche tipicamente orientali. L’opera, infatti, è frutto dei tanti viaggi che il pittore compì nel Mediterraneo, specie in Algeria, dove s’innamorò delle tipiche decorazioni a maiolica e del blu profondo che le caratterizzava. In quest’opera, in cui spicca in primo piano la figura femminile, s’intravede sullo sfondo una tipica decorazione orientale, risultato dello studio approfondito del pittore della ceramica ottomana e nord-africana del XV e XVI secolo.

    Madame Matisse

    quadri più famosi di matisse, madame matisse

    Il soggetto di quest’opera, com’è facilmente intuibile, è la moglie del pittore, Amélie Noelie Parayre, sposata nel 1898 e dalla quale ebbe due figli. E’ un dipinto conosciuto anche come Ritratto con la riga verde, per via delle striscia di questo colore che ‘taglia’ il volto della donna. I colori accesi ed innaturali sono la caratteristica di questo dipinto, che risente dell’influenza di Gauguin e dell’arte detta ‘giapponismo’. E’ stato realizzato nel 1905 e si trova allo Statens Museum for Kunst di Copenaghen.

    La danza

    quadri più famosi di matisse, la danza

    Parlando dei 10 quadri più famosi di Matisse, La danza è probabilmente il più celebre. In realtà si tratta di due tele con lo stesso titolo: una, del 1909, conservata al MoMa di New York, l’altra, dell’anno dopo, che si trova al Museo dell’Hermitage di San Pietroburgo. La seconda versione è quella che più di ogni altra opera di Matisse dà grande rilievo al ritmo e all’equilibrio dei colori (assai dissonanti tra loro, tanto che all’epoca la critica parlò addirittura di ‘cacofonia demoniaca’), più che al disegno in sé, cosa che conferisce al dipinto grande movimento e dinamismo.

    Tristezza

    quadri più famosi di matisse, tristezza

    Conosciuto anche come Tristezza del re, quest’opera (del 1952) è una pittura a guazzo su carta, ritagliata e poi incollata su tela. E’ una delle ultime opere di Matisse in cui il pittore racconta, quasi fosse un’autobiografia, il tema della vecchiaia e ciò che hanno rappresentato (per lui) la musica, la danza e la poesia. Il protagonista è un anziano sovrano che suona una chitarra con un servitore ritratto alle spalle: il pittore rappresenta la sua gioia di vivere che assume, in quest’opera, un carattere nostalgico. Si trova al Centre Pompidou di Parigi.

    Woman in a purple coat

    quadri più famosi di matisse, woman in a purple coat

    Woman in a purple coat, che Matisse realizzò nel 1937, raffigura una donna – l’assistente del pittore Lydia Delectorskaya – con indosso un cappotto viola. L’abito riprende l’abbigliamento tipicamente marocchino, sulla scia della grande passione che il pittore aveva per la cultura nord-africana. Si tratta di uno degli ultimi dipinti di Matisse realizzato con colori ad olio su tela – dopo poco, infatti, si dedicherà esclusivamente ad opere realizzate con la tecnica del collage.

    L’albero della vita

    quadri più famosi di matisse l'albero della vita

    Quest’opera di Matisse riprende un tema, quello dell’albero della vita, molto diffuso nella storia dell’arte: si tratta di un simbolo ancestrale che appartiene alla storia dell’uomo, presente in tutte le civiltà con significati assai simili che rimandano alla nascita, alla rigenerazione e all’energia vitale. Questa, in particolare (che possiamo senz’altro inserire tra i 10 dipinti più famosi di Matisse) riprende un motivo, la foglia dai bordi ondulati, assai diffuso nella pittura matissiana, ed è stato realizzato sulla vetrata di una cappella, nella cittadina francese di Vence.

    Natura morta con ‘La danza’

    quadri più famosi di matisse natura morta con danza

    Natura morta con ‘La danza’ è (oltre che uno dei 10 quadri più famosi di Matisse) un dipinto nel dipinto, dato che raffigura un tavolo con un vaso e della frutta con, sullo sfondo, un altro dipinto del pittore francese: La danza. E’ evidente la passione che Matisse aveva per questa forma d’arte, protagonista di alcune tra le sue opere più importanti e ‘citata’, come in questo caso, anche in un altro famoso dipinto, Vaso di nasturzi e la danza, realizzato nel 1912 e conservato al Museo Puskin di Mosca.

    La stanza rossa

    Henri Matisse, le opere

    La stanza rossa è, tra i 10 quadri più famosi di Matisse, uno dei più affascinanti: è stato dipinto tra il 1908 e il 1909 ed esprime al meglio l’estetica del Fauvismo: colori molto intensi (col rosso in primo piano) e disegni decorativi che sembrano annullare totalmente lo spazio. La scena riproduce un interno borghese, con una finestra nell’angolo a sinistra e una donna intenta a sistemare un cesto di frutta sul tavolo. Oltre al rosso, il dipinto si distingue per il verde, il giallo ed il blu, che danno armonia di spazio e prospettiva trasmettendo a chi guarda una piacevole sensazione di tranquillità. Noto anche come Armonia in rosso, è esposto al Museo dell’Hermitage di San Pietroburgo.