Vergine: caratteristiche, affinità e date del segno zodiacale

Il segno zodiacale della Vergine è, per le caratteristiche, le affinità con gli altri segni e le date, legato alla fine dell'estate: intercorre tra il 23 agosto e il 22 settembre circa, ed è pratico, laborioso e grande osservatore.

Pubblicato da Caterina Padula Venerdì 2 settembre 2016

Vergine: caratteristiche, affinità e date del segno zodiacale

La Vergine, per caratteristiche, affinità con gli altri segni e date, rispecchia il fatto di essere l’ultimo segno zodiacale tra quelli del ciclo primaverile. Intercorre, infatti, tra il 23 agosto e il 22 settembre circa, quando la natura, al culmine della sua produzione, mette a disposizione ciò che la terra ha generato in estate. E’ un periodo in cui ci si prepara ad affrontare l’inverno, conservando ciò che la terra ha prodotto per affrontare al meglio la stagione autunnale. Forse è per questo che il segno zodiacale della Vergine è laborioso e sa assumersi la responsabilità dei suoi impegni, portandoli a termine con spirito di sacrificio, lavorando per se stesso ma anche per gli altri. Ma ecco, più nel dettaglio le caratteristiche principali del segno zodiacale della Vergine.

Vergine: caratteristiche principali del segno zodiacale

Il segno zodiacale della Vergine appartiene alla terra ed è perciò concreto e poco propenso a tutto ciò che non è logico o poco comprensibile. Per niente incline all’improvvisazione, tende a programmare tutti gli impegni che la vita in generale richiede, lasciando poco spazio all’imprevisto e, per ovvi motivi, anche all’approssimazione. Per questo, i nati sotto questo segno sono puntigliosi e attenti ad ogni gesto quotidiano, dalla cura perfetta della casa, al rispetto assoluto per la natura. A volte tanto critico da risultare presuntuoso, il segno della Vergine non ama gli eccessi, preserva ciò che gli appartiene, ed ha un profondo senso religioso. E’ onesto, dotato di grande spirito di osservazione, ma spesso anche insicuro, cosa che, tra le varie caratteristiche del segno, lo porta ad essere attento e parecchio perfezionista – quest’ultimo aspetto lo spinge a ricercare la perfezione anche negli altri.
Apprezzato anche per la riservatezza e per la capacità di comprendere il prossimo, chi nasce sotto il segno della Vergine è dotato di senso analitico e di grande pazienza, che tuttavia sembra perdere quando si scontra con i difetti dei caratteri altrui.

Vergine: date e pianeta dominante

L’origine e il significato dei segni zodiacali dipendono, tra l’altro, anche dalle date e dal pianeta che li governa. Quello della Vergine, ad esempio, è un segno che in virtù delle date (cade, come detto in apertura, tra il 23 agosto e il 22 settembre) è detto ‘di transizione’: si pone infatti tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, rispecchiando le caratteristiche della natura che dopo ‘l’esplosione’ della bella stagione si ritira per prepararsi ad una nuova riproduzione. I nati sotto questo segno sono perciò intelligenti, intuitivi e parecchio pignoli: la loro attenzione ai dettagli, infatti, è talvolta esagerata, e l’eccessivo spirito critico di cui sono dotati li porta ad essere ansiosi e spesso un po’ troppo autocritici.
La Vergine ha come pianeta dominante Mercurio, il messaggero alato degli dei, che protegge la comunicazione e gli scambi mentali e da cui dipende la tendenza del segno a riflettere e a ragionare sulle cose: analizza ogni tipo di informazione che riceve, non si ferma alle apparenze ma cerca di capire le situazioni in ogni loro aspetto.

Il segno della Vergine e i rapporti interpersonali

In amore chi è nato sotto il segno della Vergine solitamente è timido e introverso: poco incline a manifestazioni ‘fisiche’ come baci e abbracci, ha bisogno però di sentire il calore dell’altro. Nel rapporto col partner ricerca soprattutto l’intesa intellettuale, una comunione d’interesse che va oltre a quella sentimentale. Difficilmente ‘vittima’ della passione, quando s’innamora dà il meglio di sé, arrivando a sacrificarsi completamente in nome dei sentimenti verso la persona amata. Leale e onesto, quello della Vergine è un segno sempre pronto ad ascoltare i problemi degli altri, prestando aiuto agli amici e dando loro conforto sia con le parole che con i fatti.

Il segno della Vergine, lavoro e salute

Essendo per natura un segno ansioso e desideroso di essere apprezzato, la Vergine tende a somatizzare i problemi con conseguenti disturbi soprattutto psicosomatici. I suoi punti deboli, infatti, riguardano l’apparato gastrointestinale (problemi al colon, alla cistifellea e al fegato), con possibilità di disturbi nervosi o di malattie della pelle. Per quanto riguarda il lavoro, infine, il segno zodiacale della Vergine è incline alla collaborazione e, essendo un segno parsimonioso, è ben portato all’amministrazione e alla gestione delle finanze. Paziente e discreto, può essere un buon artigiano, un contabile ma anche giornalista o sindacalista.

Vergine, le affinità con gli altri segni dello Zodiaco

La Vergine, quanto ad affinità con gli altri segni zodiacali, potrebbe instaurare un ottimo rapporto (meglio d’amicizia) col segno dei Gemelli: entrambi infatti, governati da Mercurio, danno estrema importanza al ragionamento ed al feeling mentale. Buona affinità anche con l’Acquario, con cui può nascere una forte attrazione intellettuale (un po’ meno quella fisica, date la riservatezza e la razionalità di entrambi) e con la stessa Vergine, con cui l’unione, invece, potrebbe essere perfetta.

Segno zodiacale della Vergine, le caratteristiche generali

Pianeta dominante: Mercurio
Elemento: Terra
Segno: Femminile
Metallo: Mercurio, bronzo
Pietra portafortuna: Zaffiro
Colore: Grigio
Giorno favorevole: Mercoledì
Parti del corpo: Pancia, intestino
Motto: ‘Io servo’
Personaggi famosi nati sotto questo segno: Madre Teresa, Sophia Loren, Sean Connery, Richard Gere, Michael Jackson