Toro: caratteristiche, affinità e date del segno zodiacale

Il Toro è un segno zodiacale detto 'fisso' poiché nasce in un periodo, la primavera, in cui la stagione è ben definita. Amante del bello, chi nasce sotto il segno del Toro è deciso e affettuoso ed ha, tra le caratteristiche principali, la testardaggine, la concretezza ed un grande amore per la famiglia

Pubblicato da Caterina Padula Lunedì 18 aprile 2016

Toro: caratteristiche, affinità e date del segno zodiacale

Rieccoci a parlare di Oroscopo con il Toro, segno zodiacale detto ‘fisso’ le cui caratteristiche (date e affinità con gli altri segni) ne fanno simbolo di nascita e di fecondità: è infatti un segno femminile, appartiene all’elemento Terra e nasce in un periodo in cui la stagione, la primavera, è già ben definita. Va dal 21 aprile al 20 maggio ed è governato, secondo l’astrologia occidentale, dal pianeta Venere. I nati sotto il segno del Toro sono generalmente tenaci e molto concreti: la praticità, così come la testardaggine e la pazienza, sono alcune delle loro caratteristiche principali, insieme all’amore per il bello e per ciò che riguarda i valori fondamentali dell’esistenza – la casa, la famiglia, gli affetti.

Toro, caratteristiche principali del segno zodiacale

Il segno zodiacale del Toro ha, tra le caratteristiche principali, il fatto di essere per natura riflessivo e tendenzialmente molto pacifico. E’ un segno di Terra, per di più ‘primaverile’, e ciò lo porta ad avere un carattere esuberante e impulsivo, ma come l’animale che lo rappresenta è perseverante, caparbio e assai tranquillo, a patto però di non farlo infuriare. Essendo influenzato da Venere, il Toro è anche molto vanitoso, con un buon senso estetico e con un certo gusto per il piacere. Una delle sue più grandi virtù è la lealtà, non tollera l’intrigo e ha un forte senso dell’amicizia.
Tra le caratteristiche del segno del Toro, tuttavia, c’è anche qualche difetto: è possessivo e pigro e la mancanza (quasi) totale di autocritica lo porta ad essere un po’ presuntuoso. E’ amorevole con chi gli sta intorno quanto geloso delle persone che ama, ma guai a prenderlo in giro: può diventare molto pericoloso se si sente tradito o strumentalizzato.

Toro, date e pianeta dominante

L’origine e il significato dei segni zodiacali dipendono anche dal pianeta che li governa: come dicevamo, il Toro ha, come pianeta dominante Venere mentre le date, che sono quelle in cui il Sole si trova a transitare nel segno, vanno dal 21 aprile al 20 maggio circa. Essendo influenzato da Venere il Toro è un segno molto sensibile, sensuale ed incline ad un certo piacere; è romantico, affettuoso e difficilmente s’innamora a prima vista, ma una volta trovata l’anima gemella sa essere protettivo e assai fedele nel tempo. Poiché è Venere ad influenzare il segno, il Toro è dotato di un buon senso estetico, tiene molto all’aspetto fisico e al look e a come appare agli occhi degli altri.

Toro, le affinità con gli altri segni dello Zodiaco

Per quanto riguarda le affinità, il segno del Toro va molto d’accordo con la Vergine, per la concretezza e i tanti interessi in comune, con la Bilancia, per il grande feeling intellettivo, e con lo stesso Toro, dato il buon senso di entrambi, la voglia di avere legami stabili e l’ottima intesa fisica.

Salute e lavoro

Dal punto di vista fisico, la salute dei ‘taurini’ è generalmente buona, benché ogni tanto risenta, del resto come tutti, di stress e di debilitazione. L’alimentazione, invece, è uno dei punti deboli poiché è eccessiva e spesso molto disordinata. Secondo l’astrologia, il punto anatomico del segno del Toro è la gola, con tutto ciò che da essa dipende – faringe, tonsille, corde vocali. Per quanto riguarda il lavoro, infine, i nativi del Toro sono determinati, ambiziosi e portati per i lavori manuali; amando parecchio la natura, sono inclini ai lavori agricoli, edili o a contatto con il cibo – una delle professioni più indicate, infatti, è proprio quella dello chef.

Il Toro nella mitologia

Il culto del Toro è nato molto probabilmente in Asia, intorno al 4500 a.C. Nella mitologia dei Fenici è spesso associato agli dei, in primis al dio del sole El, simbolo di fertilità e di potere assoluto. Una delle tradizioni più famose legata al mito del Toro è quella secondo la quale Zeus, invaghito di Europa, figlia del re dei Fenici, si trasformò in un toro bianco per poterla avvicinare. Il toro era così bello e mite che la ragazza decise di cavalcarlo ma Zeus, che voleva possederla a tutti i costi, la condusse fino all’isola di Creta. Qui, riprese le sue reali sembianze, generò con Europa tre figli: Sarpedone, Radamante e Minosse. A quest’ultimo è legata la leggenda più famosa sul mito del toro, quella del Minotauro, animale mostruoso e sanguinario ucciso da Teseo con l’aiuto di Arianna.

Il segno zodiacale del Toro: caratteristiche generali

Elemento: Terra
Metallo: rame
Segno: femminile
Segno opposto e complementare: Scorpione
Colori: verde o rosa
Pianeta: Venere
Profumo: muschio
Parti del corpo: collo e gola
Motto: ‘Io ho

Persone famose: George Clooney, Penelope Cruz, William Shakespeare, Audrey Hepburn, Andrea Pirlo, Sigmund Freud