Si scrive agli altri o a gli altri?

Si scrive 'agli' altri o 'a gli' altri? Ecco un altro dei dubbi più insidiosi che spesso ci assalgono quando siamo in procinto di scrivere: qual è la forma giusta? Ecco la regola della grammatica italiana.

Pubblicato da Redazione NanoPress Martedì 10 marzo 2015

Si scrive agli altri o a gli altri?

Agli preposizione articolata

Si scrive ‘agli’ altri o ‘a gli’ altri? Ecco un altro di quei dubbi che vengono in mente quando si scrive una lettera o una mail importante. In altre occasioni non ci si pensa nemmeno, non si è sopraffatti dall’ansia e si sa quale sia la forma corretta…o forse no? Per sciogliere qualsiasi dubbio in proposito, è meglio fare chiarezza e capire perché si utilizza una forma anziché l’altra.

Diciamo subito che la risposta corretta è ‘agli’ altri. Il motivo per cui si scrive agli altri e non a gli altri è semplice: in questo caso agli è una preposizione articolata, che si forma unendo la preposizione semplice a all’articolo determinativo plurale gli.

A dire il vero, la letteratura del passato, ogni tanto attesta anche la forma a gli, ma ormai è caduta in disuso e viene considerato un errore. Per quanto riguarda le preposizioni articolate, invece, esse sono una parte variabile del discorso e, quindi, cambiano genere e numero a seconda dell’elemento che reggono. Legano fra di loro parti del discorso, definendone anche la relazione.

In questo caso agli viene usato non come plurale della pianta utilizzata in cucina e in erboristeria dal peculiare odore e sgradita ai vampiri, bensì come preposizione articolata formata dall’unione di a + gli, preposizione semplice + articolo determinativo plurale e si scrive sempre tutta attaccata. Indipendentemente dalla parola che segue.