Sciopero 29 Novembre, venerdì nero in tutta Italia

Il prossimo 29 novembre è previsto uno sciopero generale di tutte le categorie di lavoratori pubblici e privati. Il venerdì nero è stato proclamato dall'Unione sindacale di base per protestare contro la gestione del caso ex Ilva-Arcelor Mittal. Lo sciopero coinvolgerà in molti casi anche il settore del trasporto pubblico locale e ferroviario, anche se gli orari e le modalità varieranno da città a città e a seconda delle aziende coinvolte.

Pubblicato da Francesco Stavolo Martedì 26 novembre 2019

Un autobus fuori servizio durante lo sciopero
Foto Shutterstock | di Route66

Lo sciopero del 29 novembre, proclamato per protestare contro la gestione del caso ex Ilva-Arcelor Mittalrischia di paralizzare l’Italia; viaggiatori, pendolari e utenti del trasporto pubblico saranno dunque costretti a convivere con i disagi provocati dallo sciopero generale di tutte le categorie di lavoratori pubblici e privati. Oltre a questi disservizi, poi, si aggiungeranno anche quello del personale docente e dirigente, di ruolo e precario, in Italia e all’estero proclamato da SISA – Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente –  oltre ai servizi offerti dagli uffici pubblici. Ecco tutti gli scioperi previsti:

Gli orari e le modalità previste varieranno da città a città a seconda delle aziende coinvolte. A Milano, ad esempio, oltre allo sciopero del 29 novembre, è previsto per giovedì 28 uno sciopero di 24 ore. Atm, la società che gestisce il trasporto pubblico, ha già fatto sapere che l’agitazione del personale viaggiante, di esercizio di superficie e della metropolitana è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 fino al termine del servizio con gli orari garantiti per la circolazione di metro, bus e tram andranno dall’apertura fino alle 8.45 al mattino mentre la finestra pomeridiana di servizio durerà tre ore, dalle 15 alle 18.

A Roma bus e tram garantiti

A Roma, invece, non è prevista nessuna agitazione per venerdì 29 novembre con i lavoratori del trasporto locale e dei dipendenti Atac che assicureranno il regolare svolgimento del servizio relativo a bus e tram mentre saranno a rischio le attività didattiche e scolastiche di ogni ordine e grado, per uno sciopero che coinvolgerà docenti e dirigenti, dagli asili alle università. Nella Capitale, inoltre, il 29 novembre è in programma anche lo sciopero globale per il clima dei Fridays for Future con il corteo sfilerà per le strade della città dalle ore 9 alle 13, snodandosi da piazza della Repubblica a piazza del Popolo, dopo aver percorso via Vittorio Emanuele Orlando, largo di Santa Susanna, via Barberini, via Sistina, piazza della Trinità dei Monti e viale Gabriele D’Annunzio con una partecipazione prevista di circa 15mila persone.

Disagi per lo sciopero del 29 novembre a Napoli

Previsti disagi, invece, a Napoli dove gli impiegati Anm si fermeranno per aderire allo sciopero del 29 novembre proclamato dal sindacato Uil Trasporti. L’agitazione durerà dalle ore 11.30 alle ore 15.30 con possibili disagi per la sola Metro Linea 1. Nella stessa giornata, l’organizzazione sindacale Usb ha comunicato l’adesione allo sciopero nazionale di tutte le categorie pubbliche e private con l’eventuale interruzione del servizio che verrà gestita nel rispetto delle fasce di garanzia minime con le diverse modalità. A Bologna, invece, il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari Tper dei bacini di servizio incrocerà le braccia dalle ore 8.30 alle ore 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio di venerdì 29 novembre. Negli orari di sciopero, i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno garantiti.

La situazione a Bari e Trieste

Trasporto ferroviario e su gomma a rischio a Bari e provincia; lo sciopero del 29 novembre, infatti, interesserà anche il personale di Ferrovie Sud-Est con la stessa azienda a darne notizia sottolineando come “treni e autobus potranno subire cancellazioni o viariazioni” con la garanzia del servizio nella fasce orarie 5.00 – 8.00 e 12.30 – 15.30. L’azienda ha comunque precisato che in occasione del precedente sciopero del 14 maggio scorso nessuno dei dipendenti aveva aderito. Lo sciopero della durata di 24 ore, infine, potrebbe determinare anche a Trieste disagi e interruzioni del servizio di trasporto pubblico locale e interesserà sia il personale viaggiante che quello tecnico e amministrativo con i collegamenti che saranno garantiti tra le 6 e le 9 e le 13 e le 16.

Non solo il settore dei trasporti, ma anche quello scolastico aderirà allo sciopero del 29 novembre con il personale docente e dirigente, sia di ruolo che precario. Ad aderire alla mobilitazione sarà anche SISA, il sindacato indipendente scuola e ambiente. Uno sciopero che si terrà in concomitanza con il black friday, la giornata dedicata agli sconti, e che causerà disagi e caos in molte delle principali città del Belpaese; il confluire dello scioperi, con i conseguenti disagi e dell’affluenza per i saldi di fine novembre, rischiano infatti di dare vita a un caotico venerdì nero, da nord a sud, in tutto lo stivale.