Emilio Fede chiederà la grazia al presidente della Repubblica

'Sono psicologicamente frantumato. Dovrei arrivare a 93 anni, alla fine della mia vita, prima di tornare ad essere un uomo libero'

Pubblicato da Redazione NanoPress Lunedì 15 aprile 2019

Emilio Fede chiederà la grazia al presidente della Repubblica
Emilio Fede, Ansa

L’ex direttore del TG4 condannato nel processo Ruby bis chiederà la grazia a Mattarella: “Valuterò i termini con cui poter rivolgere la richiesta di grazia al capo dello Stato. Sono psicologicamente frantumato. Dovrei arrivare a 93 anni, alla fine della mia vita, prima di tornare ad essere un uomo libero”.
Emilio Fede è stato condannato con sentenza passata in giudicato a 4 anni e 7 mesi di reclusione per favoreggiamento della prostituzione nell’ambito del processo sulle serate nella casa di Silvio Berlusconi ad Arcore.

Fede è ai domiciliari dopo che la procura di Milano ha sospeso l’ordine di carcerazione in ragione dell’età (ha 87 anni) e delle sue condizioni di salute.
Fede chiederà di essere posto agli arresti domiciliari a Napoli: “All’autorità chiederò di poter vivere gli arresti domiciliari nella casa di mia moglie Diana a Napoli, perché è una città a cui sono molto legato e dove la gente mi manifesta sempre tanta vicinanza”.