Bimba di 22 mesi ridotta in fin di vita dal compagno della madre: ‘Piangeva troppo’

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 14 febbraio 2019

Bimba di 22 mesi ridotta in fin di vita dal compagno della madre: ‘Piangeva troppo’
Foto Pixabay

Una furia disumana e ingiustificabile contro un’inerme bimba di 22 mesi, “colpevole” di piangere troppo. E’ stato denunciato con l’accusa di tentato omicidio un giovane di 25 anni che ha percosso fino a quasi ammazzarla la figlia della fidanzata. I fatti sono avvenuti nella zona dei Castelli Romani.

La bambina è stata trasportata all’ospedale di Ariccia dalla madre 23enne. Sul corpicino i segni della violenza: contusioni sulla testa e su altre parti che hanno spinto i medici ad allertare le forze di polizia.
Di fronte agli agenti la madre ha raccontato l’accaduto: il compagno ha picchiato la piccola perché piangeva troppo, esasperato dal fatto che piangeva in continuazione.
La piccola si trova ora all’ospedale Bambino Gesù dove i medici l’hanno dichiarata in condizioni critiche ma non in pericolo di vita.