Viareggio, blitz antidroga: poliziotto colpito alla testa con una bottiglia

L'agente è stato trasportato d'urgenza in ospedale. Sottoposto a un delicato intervento chirurgico, ora è fuori pericolo

Pubblicato da Beatrice Elerdini Giovedì 7 febbraio 2019

Viareggio, blitz antidroga: poliziotto colpito alla testa con una bottiglia
Foto: Ansa

Si è sfiorata la tragedia a Viareggio: un agente di polizia di 28 anni è stato aggredito con una bottiglia alla testa  da un uomo di origine nordafricana, durante un blitz antidroga. Il poliziotto è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Versilia nella vicina Lido di Camaiore, poi vista la gravità della situazione clinica, è stato trasferito a Livorno, dove è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. 

La brutale aggressione si è consumata nella serata di mercoledì a Viareggio, mentre era in corso un’operazione antidroga in un parco che durante la notte si trasforma in un centro di spaccio.

Secondo le prime ricostruzioni della vicenda, il poliziotto in borghese ha colto in flagrante uno spacciatore e ha subito tentato di fermarlo. A quel punto il nordafricano ha reagito aggredendo l’agente brutalmente con una bottiglia di vetro e poi dandosi alla fuga.

Il poliziotto è rimasto tramortito a terra, quasi esanime. Immediato l’intervento del 118: i paramedici hanno prestato i primi soccorsi alla vittima e poi lo hanno trasportato al pronto soccorso. Il 28enne ha riportato un grave trauma cranico con emorragia cerebrale, fratture multiple e rottura dell’orbita oculare.

Dopo il delicato intervento chirurgico, l’agente è stato dichiarato fuori pericolo. I colleghi sono ora alla ricerca dell’aggressore.

LEGGI ANCHE: Pisa, carabinieri aggrediti da venditori abusivi senegalesi