Roxana scompare da casa e viene trovata morta in auto con una siringa

Roxana è ricordata come una ragazza dolce e sensibile. Alcuni anni fa erano iniziati i suoi problemi con la droga, che stava cercando di risolvere. Adesso è caccia al pusher che le ha procurato la dose

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 31 gennaio 2019

Roxana scompare da casa e viene trovata morta in auto con una siringa

Un’altra giovane vita spezzata dalla droga: l’ennesima vittima è una giovane di Civitanova (MC) uscita di casa e trovata il giorno dopo morta in auto accanto ad una siringa.

E’ morta così, a 29 anni, Roxana Adela Ercolani: il suo corpo è stato trovato nel tardo pomeriggio di ieri in una via della vicina città di Porto Recanati. Roxana, che tutti chiamavano Alessandra, era uscita di casa lunedì pomeriggio e non avendo più sue notizie i genitori ne hanno denunciato la scomparsa ai carabinieri in serata. Tramite il GPS il cellulare della ragazza è stato localizzato a Porto Recanati, luogo da cui sono partite le ricerche. La Hyundai Getz grigia della giovane è stata trovata poco dopo. I medici chiamati dai carabinieri non hanno potuto far altro che constatare il decesso di Roxana avvenuto presumibilmente due ore prima del ritrovamento.

La giovane era originaria della Romania ed era stata adottata da piccola da una famiglia italiana. Aveva frequentato l’istituto grafico pubblicitario e recentemente aveva avuto problemi di droga che stava cercando di superare tramite un percorso rieducativo.

L’auto di Roxana è sotto sequestro e il suo corpo è a disposizione dell’autorità giudiziaria all’obitorio dell’ospedale di Civitanova.

Roxana Adela Ercolani è ricordata da amici e conoscenti come una ragazza dal carattere dolce e sensibile. Aveva lavorato come volontaria presso un canile e nel 2012 si era impegnata in politica candidandosi come consigliere comunale per la “Federazione della sinistra”.

Gli inquirenti cercano di stabilire quali siano stati i suoi ultimi spostamenti e i suoi ultimi incontri.

Adesso è caccia al pusher che le ha procurato la dose.