Gallarate: paziente si suicida, i parenti assaltano il pronto soccorso

Il 30enne ha abbandonato il pronto soccorso e si è buttato da una finestra del quinto piano morendo sul colpo

Pubblicato da Redazione NanoPress Mercoledì 23 gennaio 2019

Gallarate: paziente si suicida, i parenti assaltano il pronto soccorso
Immagine di repertorio/Ansa

Tragedia all’ospedale di Gallarate, dove un 30enne si è suicidato poco dopo l’accettazione in pronto soccorso. Il giovane, in cura presso un Sert per problemi di tossicodipendenza, aveva raggiunto il pronto soccorso in grande stato di agitazione e lamentando un leggero malore. Al ragazzo era stato assegnato un codice bianco, data la lievità delle sue condizioni.

Dopo un certo tempo trascorso in attesa, il 30enne ha abbandonato il pronto soccorso, è salito al quinto piano dell’ospedale e si è buttato da una finestra morendo sul colpo.

Appresa la notizia della tragedia, i familiari si sono precipitati in ospedale aggredendo il personale sanitario e distruggendo computer, vetrate e arredi. Gli altri pazienti in arrivo sono stati dirottati in altri ospedali. La situazione ha richiesto l’intervento di carabinieri e agenti di polizia.