Tragico incidente a Catania: morti due cugini di 16 e 19 anni campioni di lotta libera

Andrea, alla guida del mezzo a due ruote, è morto sul colpo, mentre Santo è deceduto poco dopo in ospedale

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 15 gennaio 2019

Tragico incidente a Catania: morti due cugini di 16 e 19 anni campioni di lotta libera
Foto: Ansa

Un violento incidente a Catania ha spazzato via le giovani vite di due cugini: Santo Rapisarda, 16 anni, e Andrea Zappalà, 19. Ieri pomeriggio sono rimasti coinvolti in uno scontro mortale avvenuto in via Palermo: i due giovani erano a bordo di una Honda NSR 125, all’improvviso sono finiti contro una Lancia Lybra Station Wagon, il cui conducente è rimasto illeso. Le cause dell’incidente sono ancora da accertare.

Erano due sportivi: praticavano la lotta e nell’ambiente erano molto conosciuti, in particolare Santo era considerato tra i più grandi talenti della lotta libera italiana.

Secondo le prime ricostruzioni della dinamica dell’incidente, Andrea, alla guida del mezzo a due ruote, è morto sul colpo, mentre Santo è deceduto poco dopo in ospedale. La corsa al pronto soccorso non è stata sufficiente a salvargli la vita.

Sul tragico incidente è stata aperta un’inchiesta per chiarire le cause dello scontro mortale. Le salme di Santo e Andrea sono state già restituite ai familiari, mentre i mezzi coinvolti nel sinistro sono sotto sequestro.

LEGGI ANCHE: Incidente stradale a Cagliari: morto 31enne, si era sposato da poco