Torino: picchia la moglie per anni, il figlio lo fa arrestare

Un figlio ha trovato il coraggio di denunciare il padre alla polizia per porre fine alle violenze su sua madre

Pubblicato da Kati Irrente Giovedì 10 gennaio 2019

Torino: picchia la moglie per anni, il figlio lo fa arrestare
Foto Pixabay

Era stanco di vedere la madre maltrattata e picchiata dal padre. Le violenze erano continuate per anni e lui era stufo di assistere impotente a quell’inferno che si scatenava ogni volta che il padre tornava a casa, spesso ubriaco. Così, la scorsa domenica, il giovane, uno dei due figli della coppia, ha trovato il coraggio di denunciare i maltrattamenti sulla madre da parte del padre.

L’ennesimo episodio di violenza domestica

Domenica sera l’uomo è tornato a casa che si trova nel quartiere Mirafiori Nord, alla periferia di Torino. Era ubriaco e ha messo in atto l’ennesimo atto violento contro la moglie. L’ha picchiata e insultata, come spesso accadeva da quando si erano sposati, 24 anni fa.

Dai racconti del giovane, infatti, la situazione in famiglia era sempre stata caratterizzata dagli atti violenti del padre nei confronti della madre, che veniva regolarmente insultata e malmenata.

La chiamata alla polizia

Uno dei due figli della coppia, stanco delle continue violenze sulla madre, ha trovato il coraggio di denunciare il padre alle forze dell’ordine, dopo l’ennesima aggressione ai danni della mamma. La donna si era rifugiata nella cameretta del figlio per sfuggire alla furia del marito che voleva percuoterla. Il ragazzo ha però chiuso il padre fuori dalla stanza, chiamando poi la polizia e denunciando l’accaduto.

Da quel che è emerso, pare che l’uomo all’arrivo degli agenti di polizia abbia dato in escandescenza provando anche a prendere a calci i poliziotti. I quali hanno subito notato lo stato di ubriachezza del 50enne, che è stato poi ammanettato con le accuse di maltrattamenti in famiglia e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Leggi anche Milano, arrestato padre che picchia la moglie da anni: il figlio ringrazia i carabinieri con un disegno