Torino: madre 85enne muore poco dopo il decesso del figlio di 57 anni

'Non ha voluto lasciarlo solo nemmeno davanti alla morte, ha voluto essere accanto a lui in questo ultimo viaggio', ha spiegato la cognata

Pubblicato da Beatrice Elerdini Lunedì 7 gennaio 2019

Torino: madre 85enne muore poco dopo il decesso del figlio di 57 anni
Foto: Ansa

Arriva da Chivasso, in provincia di Torino, una straordinaria storia di amore tra una madre di 85 anni e un figlio di 57. Vally Mantovan è deceduta nella sua abitazione in via Borghetto, a poche ore di distanza dalla morte di Giovanni Duval. I due hanno vissuto un’intera vita in simbiosi e anche nel momento di andarsene da questo mondo hanno deciso di farlo insieme. Quando l’uomo è spirato nel suo letto d’ospedale dove era ricoverato da tempo, nessuno ha fatto in tempo ad avvisare la madre, lei poche ore dopo l’ha seguito. 

‘Non voleva lasciarlo andare via da solo’,  dicono le persone che conoscevano entrambi e il forte legame che li teneva stretti insieme.

‘Giovanni era ricoverato all’ospedale di Chivasso dal 19 ottobre, aveva contratto un virus che impediva al suo corpo di assimilare liquidi. ‘Era disidratato, e alla situazione già complessa si è poi aggiunta una polmonite – spiega a Nuova Periferia la cognata Bruna Piovesan – il 9 dicembre lo hanno dimesso. Sembrava stesse bene, ma giorno dopo giorno ci è sembrato peggiorare nuovamente’.

Il 57enne è tornato in ospedale il 19 dicembre per un’altra infezione che ha determinato il peggioramento irreversibile delle sue condizioni di salute. Venerdì 28 dicembre il suo cuore si è fermato per sempre.

‘Non abbiamo detto nulla a mia suocera, nemmeno quando siamo tornati a casa dalle camere mortuarie. Quando l’abbiamo vista, però, a casa, era strana: pensavamo fosse influenza, invece, come ci stanno dicendo tutti, aveva semplicemente ‘capito’ quel che era successo al suo Giovanni. Non ha voluto lasciarlo solo nemmeno davanti alla morte, ha voluto essere accanto a lui in questo ultimo viaggio’, ha raccontato Bruna.

Vally è morta poche ore più tardi, le sue condizioni generali sono improvvisamente peggiorate. Per i parenti è tutto chiaro: non ha potuto reggere alla separazione dal suo Giovanni.