21enne dona il midollo al padre: ‘Mi ha dato la vita, ora la ridò a lui’

La studentessa della Bicocca di 21 anni ha postato un messaggio su Facebook che ha commosso tante persone che hanno voluto condividere le sue parole

Pubblicato da Kati Irrente Lunedì 5 novembre 2018

21enne dona il midollo al padre: ‘Mi ha dato la vita, ora la ridò a lui’
Foto da Facebook

Giulia ha 21 anni, è una studentessa di scienze infermieristiche alla Bicocca di Milano e da qualche ora è diventata l’eroina dei social network per aver commosso tutti grazie al suo gesto. La ragazza ha infatti deciso di donare il midollo osseo al suo papà, che si è trovato improvvisamente in stato di necessità. Ed esortando i suoi coetanei ha lanciato un appello a tutti coloro che possono: donate il midollo, è semplice, salva vite umane e dona felicità a chi lo fa.

Come può una figlia mostrare l’amore verso un padre? Aiutandolo nel momento del bisogno, così come ha fatto Giulia.

La studentessa della Bicocca di 21 anni, che è anche volontaria della Croce Rossa, ha postato un messaggio su Facebook che ha commosso tante persone che hanno voluto condividere il suo post e il suo appello sulle loro bacheche.

30 e 31 Ottobre 2018Due giorni che non scorderò mai.I giorni in cui ho donato il midollo a mio papà.Non si può…

Pubblicato da Giulia Muttoni su Giovedì 1 novembre 2018

Sul post si legge: “30 e 31 Ottobre 2018. Due giorni che non scorderò mai. I giorni in cui ho donato il midollo a mio papà. Non si può descrivere quanto io abbia provato nel vedere la sacca che si riempiva di tante celluline, pronte ad entrare nel corpo di mio papà, armate come soldatini per andare a combattere contro la sua malattia. Una poltiglia rossastra, composta da 560 milioni di cellule staminali, che significa Vita, Speranza, Guarigione.

È strano rendersi conto che la vita di una persona dipende dalla tua; si crea un rapporto viscerale, fortissimo, esclusivo.

21 anni fa mio papà mi ha dato la vita, io, ora, la ridò a lui. E, fidatevi, non esiste gioia e soddisfazione più grande.

Ragazzi tra i 18 e 35 anni, in buona salute, iscrivetevi all’ADMO! Donare il midollo non fa male, non è pericoloso e non fa paura, anzi, vi procura solo un sacco di soddisfazione e felicità”.