Il piano shock di due ragazzine: uccidere 15 compagni con un rito satanico

Le due giovani hanno confessato agli agenti di Polizia di voler bere il sangue dei loro compagni

Pubblicato da Beatrice Elerdini Venerdì 26 ottobre 2018

Il piano shock di due ragazzine: uccidere 15 compagni con un rito satanico
Foto: Pixabay

Il loro era un piano diabolico. Armate di coltello da macellaio, un taglia pizza e delle forbici, avevano progettato di uccidere 15 compagni di scuola con un rito satanico. La Polizia è riuscita ad arrestare le due ragazzine di 11 e 12 anni prima che si compisse il folle pluriomicidio. E’ successo in Florida. Le due giovani frequentavano la scuola media di Bartow.

Le due ragazzine si erano accordate per attendere nei bagni gli studenti più giovani, facilmente aggirabili. Sarebbero diventati le vittime. Poi la soffiata di un alunno a un’insegnante ha rovinato i piani delle due potenziali killer. Immediato il coinvolgimento delle Forze dell’Ordine che sono riuscite a fermare la strage sul nascere.

Gli agenti hanno perquisito le studentesse recuperando diverse armi: un coltello da macellaio, un taglia pizza e delle forbici. Entrambe hanno confessato di essere fedeli adepte di Satana. Volevano uccidere i loro compagni per berne il sangue e mangiarne la carne.

Le dichiarazioni delle giovani hanno trovato riscontro nei messaggi salvati sui loro cellulari. Recuperato anche un messaggio scritto a mano: ‘Andiamo al bagno per uccidere’.

LEGGI ANCHE: Ergastolo per la babysitter che ha ucciso due bimbi di 6 e 2 anni: ‘Me lo ha chiesto il demonio’