Lecce: a 49 anni va in coma e muore dopo una gastroscopia

Teresa Tramacere ha avuto un arresto cardiaco durante l'esame endoscopico di routine

Pubblicato da Beatrice Elerdini Mercoledì 24 ottobre 2018

Lecce: a 49 anni va in coma e muore dopo una gastroscopia
Foto: Pixabay

Teresa Tramacere era entrata in ospedale per sottoporsi a una gastroscopia, ma qualcosa è andato storto. La 49enne di Squinzano, è andata in coma nel corso dell’esame ed è morta pochi giorni dopo. Tutto è iniziato lo scorso 19 ottobre: la donna si è recata presso la Clinica ‘Petrucciani’ di Lecce per eseguire il controllo di routine. E’ stato uno specialista dell’Ospedale ‘Tatarella’ di Cerignola a richiederlo. Successivamente Teresa avrebbe dovuto sottoporsi a un delicato intervento in endoscopia per l’obesità.

Durante l’esame endogastroscopico sono subentrate delle complicazioni: la donna è entrata in coma. La situazione clinica di Teresa era già particolarmente compromessa. I medici hanno riferito al marito che aveva avuto un arresto cardiaco e che erano in corso le operazioni di rianimazione. Poi la 49enne sarebbe stata trasferita nel reparto di Terapia intensiva del ‘Fazzi’.

I familiari sono in stato di shock per la perdita di Teresa. Ora intendono fare tutto il possibile per verificare che non si sia trattato di un caso di malasanità. L’avvocato Mino Miccoli si sta occupando della vicenda.

Intanto, il pubblico ministero ha disposto il sequestro della salma per effettuare l’esame autoptico.

LEGGI ANCHE: Tragedia all’ospedale di Empoli: muore 42enne incinta di 4 settimane