Anziana colta da malinconia chiama i Carabinieri : ‘Sono sola, venite a trovarmi’

La signora ha accolto i militari con caffè caldo e dolcetti. In preda alla solitudine ha chiamato il 112 per avere conforto in un momento di difficoltà

Pubblicato da Kati Irrente Martedì 23 ottobre 2018

Anziana colta da malinconia chiama i Carabinieri : ‘Sono sola, venite a trovarmi’
Foto Pixabay

Succede a San Lazzaro di Bologna, dove una anziana donna di 86 anni ha chiamato i carabinieri per avere un po’ di compagnia. Al telefono, domenica scorsa, ha detto soltanto di avere bisogno di aiuto. E gli uomini del 112 sono arrivati in pochi minuti. Quando la signora ha aperto la porta sono rimasti molto sorpresi di vederla sorridente con in mano il vassoio pieno di dolcetti e caffè caldo. L’hanno tranquillizzata, hanno chiacchierato e le sono stati vicini fino all’arrivo del figlio.

“Non sto male, volevo solo compagnia”

La storia della signora triste che chiama i carabinieri per scambiare due chiacchiere è stata pubblicata su Il resto del Carlino. Lei, che abita in viale Kennedy, a San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna, ha raccontato ai militari dell’Arma la sua storia.

“Sono marchigiana, sono arrivata a Bologna con mio marito 50 anni fa. Lui era muratore, io lavoravo qui nel palazzo. Abbiamo fatto tanti sacrifici insieme per questa casa. Poi tre anni fa lui è morto. A volte è difficile…”, ha raccontato la vedova, che ora vive nella casa insieme al figlio. L’uomo però domenica era uscito lasciando la mamma sola per qualche ora. Per questo era caduta in uno stato di malinconia e sofferenza che l’ha portata a chiamare i carabinieri.

I quali sono stati ben contenti di trascorrere del tempo con la signora, per tranquillizzarla e rasserenarla. “I carabinieri sono rimasti con me un bel po’. Non se ne andavano più”, ha detto ancora la signora ai cronisti che sono andata a trovarla nei giorni seguenti. ”Abbiamo parlato tanto” fino all’arrivo del figlio, al quale i militari hanno poi affidato la dolce signora, verso la quale non è stata sporta nessuna denuncia.

LEGGI ANCHE: ANZIANO FINGE IL MAL DI TESTA E VA IN OSPEDALE PER NON PASSARE IL COMPLEANNO DA SOLO

A commento di questo episodio è intervenuto Pierluigi Solazzo, comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri, che ha concluso: ”Il nostro lavoro quotidiano è fatto di tante piccole azioni che non salgono mai alla ribalta delle cronache. Piccoli gesti di vicinanza, di sostegno. Una mano tesa a chi vive un momento di difficoltà, per far capire che non è solo. Non è quindi un caso che la signora, in un momento di tristezza, abbia deciso di chiamare i carabinieri per avere un po’ di compagnia. Noi ci siamo sempre, siamo vicini ai cittadini anche per le piccole cose. E loro lo sanno”.