Milano, incendio in Bovisasca: brucia capannone di rifiuti abbandonato

I residenti sono stati invitati a non aprire le finestre a causa del fumo sprigionato da un vasto incendio che ha interessato un capannone abbandonato

Pubblicato da Kati Irrente Lunedì 15 ottobre 2018

Milano, incendio in Bovisasca: brucia capannone di rifiuti abbandonato
L'intervento dei vigili del fuoco durante l'incendio in via Dante Chiasserin a Milano, ANSA/VIGILI DEL FUOCO

I vigili del fuoco sono ancora a lavoro per spegnere un incendio scoppiato nella serata di domenica in un capannone dove erano stoccati dei rifiuti. Ai residenti è stato consigliato di non aprire le finestre a causa della nube di fumo che ha avvolto la Bovisasca, a nord del quartiere Bovisa di Milano.

L’incendio in via Chiasserini

I vigili del fuoco stanno lavorando per spegnere un incendio divampato in serata in via Chiasserini a Milano, all’interno di un capannone di rifiuti della Ipb.

Non ci sarebbero feriti e il rogo è considerato sotto controllo. Quindi non ci sono pericoli per le abitazioni vicine al capannone. Anche se a causa del fumo che si è sprigionato le autorità hanno consigliato agli abitanti di evitare di aprire le finestre delle case.

Marco Granelli, assessore alla Mobilità e all’Ambiente del Comune di Milano ha fatti sapere che: “Si decide di confermare ai cittadini a titolo preventivo la precauzione di tenere chiuse le finestre per tutto il tempo dell’incendio fino al suo spegnimento”. Questo si è reso necessario ”Visto il vento debole e costante e le prime rilevazioni di Arpa. E fatto insieme il punto alle ore 1.15 del 15 ottobre con Ats, Arpa e VVFF In particolare le vie Chiasserini dal ponte verso via Porretta, via Porretta, via Castellammare, via Arturo Graf, via Perini, via Eritrea. Si prevede che l’incendio durerà per tutta la giornata di lunedì 15 ottobre”.