Decreto Salvini, prima applicazione a Foggia: espulsione per migrante che picchiò agenti

Ad annunciarlo il vicepremier Matteo Salvini tramite un post su Facebook

Pubblicato da Redazione NanoPress Mercoledì 10 ottobre 2018

Decreto Salvini, prima applicazione a Foggia: espulsione per migrante che picchiò agenti
Matteo Salvini / Ansa

Pochi giorni fa il 26enne gambiano Omar Jallow aggredì alcuni agenti di polizia nei pressi del Cara di Borgo Mezzanone (Manfredonia). Oggi gli è stata negata la protezione umanitaria e potrà dunque essere espulso. Si tratta della prima applicazione del “Decreto Salvini”. Ad annunciarlo, il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

“La giornata comincia bene! Prima applicazione del #DecretoSalvini!”, scrive il vicepremier su Facebook. “Il gambiano Omar Jallow, 26 anni e vari precedenti penali, l’altro giorno a Foggia non si era fermato all’alt ma aveva cercato di investire un poliziotto. Era un “richiedente asilo”, che aveva avuto la protezione umanitaria grazie a un ricorso alla magistratura. Dopo il nostro decreto, è stato subito convocato in Commissione: protezione NEGATA! E adesso, come giusto, si potrà espellere! Fuori dall’Italia questi delinquenti, dalle parole ai fatti”.