10 posti da bidello: si presentano in 3600

Tanti i laureati che si sono proposti alle selezioni, nonostante il bando richiedesse la licenza media

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 20 settembre 2018

10 posti da bidello: si presentano in 3600
Foto di Suzanne Tucker/Shutterstock.com

In tempi di crisi ottenere un posto a scuola è come vincere al lotto, e non solo per una cattedra da docente: a Mestre per 10 posti da bidello si sono presentati oltre 3600 candidati e fra di loro molti in possesso di laurea nonostante per la partecipazione bastasse la licenza media.

Con i tempi che corrono lo stipendio proposto è di tutto rispetto: 1500 euro lordi per 36 ore settimanali, cinque giorni su sette.

Il profilo richiesto da questo concorso bandito e gestito da Ames, un’azienda partecipata dal Comune di Mestre, prevedeva diversi requisiti: licenza media, come già specificato, poi ottima conoscenza dell’italiano, una precedente esperienza di almeno due anni in attività a contatto con l’utenza, “buone capacità tecnico-professionali, e in particolare saper fare le pulizie, sanificare gli ambienti, allestire la mensa, distribuire i pasti e saper mantenere un rapporto con gli utenti”.

La scadenza per presentare le domande era originariamente stata fissata alle ore 12:00 del 24 agosto 2018, ma data la grande affluenza di candidati si è deciso di prorogarla alla stessa ora del 4 settembre 2018.