‘Si affitta solo a italiani’: l’annuncio di un istituto di suore a Roma

L'agente immobiliare contattato telefonicamente ha spiegato che il cliente non vuole affittuari stranieri perché 'queste persone lasciano aperti gli sportelli dell'ascensore, sono un po' disordinate, hanno una cucina loro, con odori'

Pubblicato da Beatrice Elerdini Venerdì 31 agosto 2018

‘Si affitta solo a italiani’: l’annuncio di un istituto di suore a Roma
Foto Pixabay

‘Si affitta solo a italiani’: è la postilla scritta in calce a un annuncio pubblicato su un noto sito immobiliare nazionale. Si tratta di un attico di 110 mq collocato in piazza Bologna, a Roma, composto di 2 camere da letto, 1 soggiorno con balcone, 1 bagno e una cucina abitabile con balconcino. L’offerta specifica poi che non è arredato e ha un costo mensile di 1200: non ci sarebbe nulla di strano sino a questo punto, ma a scatenare la polemica è stata la chiara indicazione della tipologia di affittuari ben graditi: gli italiani appunto.

Il Messaggero riporta la risposta di un agente immobiliare dell’agenzia capitolina che ha pubblicato l’annuncio, il quale chiarisce le ragioni per cui il cliente intende affittare l’immobile esclusivamente a cittadini italiani: ‘Si tratta di una società che affitta e non vogliono extracomunitari. Queste persone lasciano aperti gli sportelli dell’ascensore, sono un po’ disordinate, hanno una cucina loro, con odori. Per questo la società che seguo ha iniziato a dire che non vuole più extracomunitari, per una questione di disagio’.

Affitto Roma Piazza Bologna

L’agente ha poi parlato di presunti dispetti che gli extracomunitari farebbero ‘quando vedono che non sono accettati’. Infine tra i denti l’operatore svela che il cliente che si nasconde dietro all’attico in affitto è in realtà un istituto di suore: ‘Mi hanno sempre detto di non dirlo’, ha poi precisato.