Salvatore Pezzano, che nessuno voleva operare, ce l’ha fatta: ‘Mai arrendersi!’

'E' finito un incubo' ha detto il ragazzo dopo essersi sottoposto all'intervento al Rizzoli di Bologna

Pubblicato da Kati Irrente Venerdì 3 agosto 2018

Salvatore Pezzano, che nessuno voleva operare, ce l’ha fatta: ‘Mai arrendersi!’
via Instagram / foto

La storia di Salvatore Pezzano aveva fatto il giro del web, il ragazzo di Milano che nessuno voleva operare perché l’intervento sarebbe stato troppo rischioso, ha trovato quello che cercava: l’equipe chirurgica in grado di operarlo ha svolto il delicato intervento alla clavicola e finalmente il giovane ha potuto annunciare la bella notizia via Instagram. L’operazione svolta al Rizzoli di Bologna è andata a buon fine e ora serviranno dei giorni per la convalescenza, ma il peggio sembra essere passato.

Salvatore Pezzano ha dato la notizia dell’operazione andata a buon fine su Instagram:

“Non so che parole usare..un incubo che finisce! È partito tutto dal web..grazie a tutti voi che avete fatto si che il messaggio potesse arrivare alla persona giusta! Una decisione presa martedì mattina e stamattina operato! Stamattina prima di entrare in sala operatoria mi è passata tutta la vita davanti, ho pensato e se tutto va male e non mi risveglio? Non posso abbandonare la mia famiglia e amici…grazie Dio, grazie a tutti coloro che mi hanno aiutato a diffondere il messaggio , grazie al prof Castagna che mi è stato vicino e mi ha aiutato in tutti i modi e grazie soprattutto all’equipe che mi ha operato (per privacy non posso fare nomi!)..appena sveglio ho fatto il primo respiro e MI SONO SENTITO VIVO VERAMENTE.

View this post on Instagram

Non so che parole usare..un incubo che finisce ! È partito tutto dal web..grazie a tutti voi che avete fatto si che il messaggio potesse arrivare alla persona giusta ! Una decisione presa martedì mattina e stamattina operato! Stamattina prima di entrare in sala operatoria mi è passata tutta la vita davanti, ho pensato è se tutto va male e non mi risveglio? Non posso abbandonare la mia famiglia e amici...grazie Dio, grazie a tutti coloro che mi hanno aiutato a diffondere il messaggio , grazie al prof Castagna che mi è stato vicino e mi ha aiutato in tutti i modi e grazie soprattutto all’equipe che mi ha operato (per privacy non posso fare nomi!)..appena sveglio ho fatto il primo respiro e MI SONO SENTITO VIVO VERAMENTE..mi aspetta una lunga convalescenza di 1 mese, ma sono la persona più felice del mondo! Desiderio che questo post venga condiviso e possa arrivare a tutti, perché è solo grazie a voi se c’è l’ho fatta..desidero arrivi a tutti coloro che stanno combattendo una grave malattia o che stanno male, ricordatevi di non perdere mai la speranza! Me ne sono sentite dire tante..che sarei rimasto disabile, che ci sarei rimasto sotto i ferri o che nel caso migliore avrei perso il braccio, ma sapete cosa rispondo io? Che a tutto c’è rimedio, non bisogna mai arrendersi, mai mollare , mai perdere la speranza.

A post shared by Salvatore Pezzano🦁 (@s.p.1.0) on

“Mi aspetta una lunga convalescenza di 1 mese, ma sono la persona più felice del mondo! Desiderio che questo post venga condiviso e possa arrivare a tutti, perché è solo grazie a voi se c’è l’ho fatta..desidero arrivi a tutti coloro che stanno combattendo una grave malattia o che stanno male, ricordatevi di non perdere mai la speranza! Me ne sono sentite dire tante..che sarei rimasto disabile, che ci sarei rimasto sotto i ferri o che nel caso migliore avrei perso il braccio, ma sapete cosa rispondo io? Che a tutto c’è rimedio, non bisogna mai arrendersi, mai mollare, mai perdere la speranza.”

Il ragazzo ha ringraziato l’equipe medica del Rizzoli di Bologna che lo ha operato con successo.