Giallo a Roma: bambina rom ferita, un piombino è stato estratto dalla sua schiena

La piccola è stata colpita mentre era in braccio a sua mamma. Dopo essere stata portata in ospedale è stata operata per poter estrarre il corpo metallico che l'aveva trafitta

Pubblicato da Beatrice Elerdini Giovedì 19 luglio 2018

Giallo a Roma: bambina rom ferita, un piombino è stato estratto dalla sua schiena
Foto di repertorio / ansa

E’ giallo a Roma per il ferimento di una bambina rom di un anno: la piccola è stata colpita alla schiena con buona probabilità da una pistola ad aria compressa, mentre era in braccio alla mamma. La bambina, che vive nel campo nomadi di via di Salone, è stata immediatamente trasportata all’ospedale Pertini e poi trasferita all’ospedale pediatrico Bambino Gesù.

La bimba è stata operata per estrarre il corpo estraneo che l’aveva colpita alle spalle: quanto recuperato sembra molto somigliante a un piombino di una pistola ad aria compressa.

Dopo aver incontrato il padre della piccola ferita, Najo Adzovic, presidente dell’Associazione Nuova Vita ed ex delegato ai rom dell’amministrazione Alemanno, ha dichiarato: ‘Non sappiamo ancora se sia o no un atto razzista, ma da oggi noi non abbasseremo la guardia né getteremo la nostra dignità a costo di organizzare delle vedette cittadine, sia per la sicurezza del nostro popolo sia per quella di tutti i cittadini’.

Il presidente ha poi aggiunto: ‘I rom vivono da settanta anni nel territorio dell’ex VII Municipio, attuale V, e fino ad ora non era stato mai commesso un gesto così vigliacco contro bambini e donne Rom. Spero che sia un caso isolato altrimenti cominciamo pensare che ci sia chi semina odio e razzismo verso gli altri e si arrivi anche a dare il diritto, magari non scritto, ma di fatto tollerato ad alcuni di essere protagonisti di orrendi crimini, senza il benché minimo rispetto della legge e delle forze dell’ordine’.

Sull’accaduto indagano i Carabinieri della compagnia Casilina e della stazione Alessandrina.