Panace gigante di Mantegazzi, la pianta velenosa che provoca ustioni: dove si trova in Italia

Ma dove si trova la panace di Mantegazzi in Italia? Cresce in luoghi soleggiati e incolti, sui prati e vicino a corsi d'acqua. Ecco in quali regioni è stata rinvenuta

Pubblicato da Kati Irrente Martedì 15 maggio 2018

Panace gigante di Mantegazzi, la pianta velenosa che provoca ustioni: dove si trova in Italia
pixabay / foto

Anche in Italia sono presenti degli esemplari di panace gigante di Mantegazzi (o Mantegazza), una pianta molto imponente e bella da vedere, che però è anche molto pericolosa dato che il contatto con la sua linfa può scatenare reazioni gravissime, come ustioni sulla pelle e cecità. La pianta non è originaria del Belpaese, è tipica delle zone del Caucaso, ma sono stati ritrovati diversi esemplari anche in alcune regioni italiane. La raccomandazione degli esperti è di restare a debita distanza da questa pianta velenosa, che non va toccata per nessuna ragione al mondo! Per questo di seguito vi diamo alcune dritte per riconoscere la panace gigante di Mantegazzi in modo da starci lontani il più possibile!

La panace gigante di Mantegazzi è una pianta originaria degli ambienti di montagna del Caucaso, si riconosce per la sua imponenza, dato che può raggiungere i due metri e mezzo di altezza, e i suoi fiori di colore bianco possono estendersi fino a 5 metri. E’ presente in Europa, anche in Italia.

Anche in Italia è presente la pianta dalla linfa velenosa e pericolosa che può provocare vesciche sulla pelle simile a bolle da ustione, con conseguenti cicatrici. Se la linfa viene a contatto con gli occhi il rischio è la cecità. Questo accade poiché il fluido presente nella pianta, a contatto con la pelle o le mucose, le rende molto più sensibili alla luce ultravioletta, con effetto di danneggiamento molto grave del tessuto interessato.

effetti panaceyoutube/gli effetti del contatto con la linfa di panace gigante / foto

Ma dove si trova la panace di Mantegazzi in Italia? Cresce in luoghi soleggiati e incolti, sui prati e vicino a corsi d’acqua. Uno degli ultimi allarmi l’ha diffuso l’Orto Botanico di Bergamo la segnala nelle zone alpine e prealpine, in Val Seriana, tra Ponte Nossa e Clusone. Altre regioni dove sono stati segnalati degli esemplari della pianta velenosa sono Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria, ma anche in Veneto e Trentino.

Ed ecco un video in cui viene ripresa la panace di Mantegazza (o Mantegazzi) trovata dall’autore del filmato in Valle d’Aosta, a Courmayeur per la precisione.

In questo altro estratto è ripresa la panace di Mantegazza trovata in Trentino e filmata dall’autore del video.